Entroterra, Home — 27 novembre 2013 alle 12:03

STATALE 28. INCONTRO TRA LE IMPRESE A RISCHIO FALLIMENTO E L’ANAS – Amato della SPF Srl: “Vogliamo sapere se la Carena è stata o meno pagata”

È in programma nei prossimi giorni, con tutta probabilità venerdì, un incontro tra le tre imprese (la Alex Scavi Srl di Sanremo, la SPF Srl di Pozzuoli e la Geoedile Snc di Pieve di Teco) a rischio fallimento coinvolte nei lavori di messa in sicurezza del tratto di Chiusavecchia della Statale 28 e l’Anas, nella persona dell’ing. Fidenzi, responsabile unico […]

di Mattia Mangraviti

image

È in programma nei prossimi giorni, con tutta probabilità venerdì, un incontro tra le tre imprese (la Alex Scavi Srl di Sanremo, la SPF Srl di Pozzuoli e la Geoedile Snc di Pieve di Teco) a rischio fallimento coinvolte nei lavori di messa in sicurezza del tratto di Chiusavecchia della Statale 28 e l’Anas, nella persona dell’ing. Fidenzi, responsabile unico del procedimento relativo ai lavori della Statale 28. Una riunione nel corso della quale le imprese chiederanno chiarezza in merito alla regolarità dell’appalto (noleggio a caldo) e maggiori informazioni in relazione ai mancati pagamenti da parte della Carena Costruzione Spa, società genovese incaricata della realizzazione del tratto di Chiusavecchia della Statale 28, da poche settimane in regime di concordato preventivo.
Negli ultimi giorni è circolata la voce di una possibile interruzione dei pagamenti alla Carena da parte dell’Anas fino a che non saranno saldate le spettanze alle imprese subappaltatrici. A riguardo Vincenzo Amato, titolare della SPF Srl, spiega: “Non c’è nulla di confermato. L’incontro con l’Anas sarà un incontro chiarificatore. Vogliamo capire se l’appalto è ritenuto o no regolare, se l’Anas ha erogato o meno pagamenti alla Carena Costruzioni, se ha saldato o meno alcuni Sal senza avere la certezza che le imprese subappaltatrici fossero state o meno pagate“.

 
 
 
FR_vetrine_3