Home, Politica — 29 novembre 2013 alle 15:54

MOVIMENTO 5 STELLE IN RISPOSTA AL COMUNICATO CONGIUNTO DELLA MAGGIORANZA: “Quello che Russo ha“snocciolato”per voi è inedito perché non avete svolto il vostro compito”

Il M5S risponde al comunicato congiunto dei gruppi di maggioranza: “Vorremo tranquillizzare subito tutti ( ma penso che chi ci segue lo sappia già ) che il nostro scopo è solo ed esclusivamente fare l’interesse dei cittadini, e l’attuazione della raccolta differenziata è interesse dei cittadini. E così rispondiamo subito al primo quesito che questa suscettibile maggioranza con evidente timore […]

di Selena Marvaldi

movimento 5 stelle

Il M5S risponde al comunicato congiunto dei gruppi di maggioranza: “Vorremo tranquillizzare subito tutti ( ma penso che chi ci segue lo sappia già ) che il nostro scopo è solo ed esclusivamente fare l’interesse dei cittadini, e l’attuazione della raccolta differenziata è interesse dei cittadini. E così rispondiamo subito al primo quesito che questa suscettibile maggioranza con evidente timore mette a introduzione del loro comunicato congiunto.

Primo. Quello che Russo ha “ snocciolato” per voi è inedito e “a tratti quasi incomprensibile” perché non avete svolto il vostro compito, è cioè vigilare sull’operato della Tra.De.Co. e sul rispetto delle norme contrattuali; vi risulta  incomprensibile  perché non vi siete mai preoccupati di andare a leggervi il contratto, e se vi è capitato in mano per sbaglio è perché riordinavate la scrivania per fare spazio alla gazzetta dello sport. I dati che abbiamo “snocciolato” avreste dovuto darli voi a noi se solo avreste fatto metà del vostro dovere; ricordatevi che il vostro stipendio non vi spetta di diritto, ve lo dovete guadagnare, i cittadini vi pagano perché facciate il vostro dovere, cioè i LORO interessi.
Osserviamo che  Il cadere dalle nuvole per questa maggioranza sta diventando un’attività molto in voga ultimamente.

Secondo. La mozione è stata presentata in consiglio comunale il 21 Novembre perché solo in quella data era possibile farlo, ovviamente per decisione dell’Amministrazione. Le tre pratiche di cui abbiamo richiesto il ritiro, tra l’altro negato,  ci sono state consegnate venerdì 22 novembre alle ore 17 e sarebbero state discusse lunedì 25 novembre. Come dire non serve che guardiate di cosa si tratta, abbiamo già fatto noi.

Terzo. I documenti presenti sulla mozione li hanno forniti loro, tutta documentazione pubblica, mentre i rilievi e i controlli effettuati presso i centri di raccolta noi pensavamo che li avessero fatti anche loro. Non eravamo noi i preposti a farlo, ma i responsabili comunali. Se avessimo saputo che loro non si erano per nulla occupati dei controlli, avremo compilato dei verbali di sopralluogo e consegnati nelle mani del dirigente responsabile.
Osserviamo che la maggioranza ha quasi svuotato il barile delle scuse; quelle valide stanno finendo e iniziano a raccogliere quelle che sono rimaste.

Quarto. Magari l’Amministrazione avesse avuto una “linea o un operato”  da conoscere in questa vicenda. Cosa altro poteva dire l’assessore “ casco dalle nuvole Podestà” che non aveva avuto modo di dire nel tempo a disposizione? Aria fritta ne era già stata distribuita abbastanza. Come diceva il capomastro quando mancavano 5 minuti alla fine della giornata lavorativa all’operaio  ancora indaffarato a svolgere un lavoro: <  se fino ad ora non ti sei ancora guadagnato la giornata non puoi sperare di guadagnartela negli ultimi 5 minuti >.
Toni insinuatori ? Non era nostra intenzione magari nella foga di mettervi davanti alle vostre responsabilità può esservi sembrato. Certo che bisogna essere scafati per cogliere queste sottigliezze!. Ammiccamenti “ a dubbi e sospetti sul rapporto tra l’Ente e l’azienda che si è aggiudicata l’appalto”? Ma perché avremmo dovuto farlo ….. non è mai successo il verificarsi di tale commistione nella nostra città, o a voi risulta che si sia già verificato in passato ?. Suvvia, stiamo discutendo tra gentiluomini.
Sull’ultima riflessione, non ci resta che dire “lasciamughe zerbu “, ma forse sarebbe meglio dire “Ciù me segnu, ciù lampa “ ; la risposta è nei documenti che abbiamo presentato in conferenza stampa, nella mozione bocciata e nelle interrogazioni al Sindaco che abbiamo promosso.
Osserviamo che i Consiglieri di questa maggioranza  sono di offesa facile , non sopportano di essere contradetti. Erano abituati che nelle scorse amministrazioni i consigli venivano concordati prima e poi messi in scena con un copione, come a teatro, stabilivano prima le parti da interpretare, chi doveva fare il buono e chi il cattivo, e  poi finiva tutto a tarallucci e vino.
In attesa di sentire soffiare il vento di cambiamento promesso dal Sindaco Capacci, noi continueremo a soffiargli il nostro fiato sul collo, che, a vedere le arrampicate sugli specchi che stanno tentando, pare che stia sortendo i suoi effetti.