Cronaca, Home — 2 dicembre 2013 alle 19:07

TRUFFA DEI MUTUI IN PROVINCIA DI IMPERIA – Rinviata ad aprile l’udienza preliminare: indagate 82 persone tra cui alcuni professionisti locali

È stata rinviata al 7-8 e 10 aprile 2014 l’udienza preliminare tenutasi questa mattina dinnanzi al Giudice Laura Russo che dovrà valutare le posizioni degli 82 indagati a vario titolo per la maxi truffa dei mutui che ha coinvolto una ventina di soggetti tra istituti di credito e finanziarie. L’ammontare della truffa si aggira attorno ai 2 milioni di euro. […]

di Gabriele Piccardo

Tribunale di Imperia_1024x683

È stata rinviata al 7-8 e 10 aprile 2014 l’udienza preliminare tenutasi questa mattina dinnanzi al Giudice Laura Russo che dovrà valutare le posizioni degli 82 indagati a vario titolo per la maxi truffa dei mutui che ha coinvolto una ventina di soggetti tra istituti di credito e finanziarie. L’ammontare della truffa si aggira attorno ai 2 milioni di euro. In sostanza venivano reclutati alcuni nulla tenenti incensurati usati come “teste di legno” che chiedevano mutui per acquistare immobili, terreni, auto e moto.

Grazie alla complicità di alcuni tecnici, che gonfiavano le perizie sui terreni o sulle case e grazie ad uno stratagemma per fare “lievitare” quanto bastava il conto corrente dei prestanome, le banche venivano ingannate e concedevano i mutui spesso sovrastimati. Una volta erogato il finanziamento, una parte di esso andava all’organizzazione e l’altra restava a colui che aveva sottoscritto il mutuo. I soggetti poi non potevano più pagare e alle banche rimaneva solo l’eventuale ipoteca sugli immobili.

Tra i soggetti coinvolti anche alcuni professionisti e consulenti delle banche oltre agli ideatori della truffa e agli esecutori materiali. Nelle prossime udienze saranno probabilmente stralciate alcune posizioni e avverrà la costituzione di parte civile delle banche interessate. All’orizzonte, però, una possibile prescrizione dei reati che vedrebbero la loro estinzione a fine 2016.