Home, Imperia, Speciale Tares — 3 dicembre 2013 alle 15:14

CASO TARES – “CI STANNO TOGLIENDO LA DIGNITA’ OLTRE CHE I SOLDI E IL SINDACO VA IN AMERICA”: l’amarezza del titolare del Bar Loy in Via Cascione

“In Italia deve succedere qualcosa, dobbiamo far succedere qualcosa perchè ci stanno togliendo la dignità oltre che i soldi“. E’ amareggiato Luca Mangili titolare del Bar Loy in via Cascione : “Manifesteremo, è il minimo ma un’altra cosa importantissima da fare è non pagare. Nessuno, nè i commercianti, nè i privati cittadini” “Il mio è un bar a gestione familiare […]

di Selena Marvaldi

bar loy

In Italia deve succedere qualcosa, dobbiamo far succedere qualcosa perchè ci stanno togliendo la dignità oltre che i soldi“. E’ amareggiato Luca Mangili titolare del Bar Loy in via Cascione : “Manifesteremo, è il minimo ma un’altra cosa importantissima da fare è non pagare. Nessuno, nè i commercianti, nè i privati cittadini”

“Il mio è un bar a gestione familiare - prosegue il titolare - trent’anni fa con un’attività del genere potevi  assicurare un futuro alla tua famiglia, adesso? Lavoro per pagare la spazzatura con un Sindaco che mentre c’è tutto questo disagio se ne va a Boston mentre da altre parti, in altre città, il Primo Cittadino è stato appunto il “primo” a mobilitarsi per dare una mano”.

Dovrebbero incentivare la rinascita della via, di tutta la zona, invece così ci stanno solo complicando ancora di più la vita. La mia tares è sui 2000 euro, è meno di tanti altri, ma non per questo sono in grado di pagarla facilmente, anzi…mi verrebbe voglia di scappare dall’Italia“.