Attualità, Home — 3 dicembre 2013 alle 20:41

ROMMELLI E CARLI NEL CDA DELLA FONDAZIONE CARIGE- STRESCINO: “Capacci decisivo per queste nomine, è la fine di un sistema di potere”

Dopo la notizia del rinnovo del cda della Fondazione Carige in cui sono stati nominati Roberto Rommelli (vice presidente) e Lucio Carli (consigliere) registrando così la fuoriuscita dei componenti vicini all’ex Ministro Claudio Scajola, tra cui il fratello Alessandro, ImperiaPost ha contattato il sindaco di Imperia Carlo Capacci e il presidente del consiglio Paolo Strescino per un commento a caldo. […]

di Gabriele Piccardo

carige

Dopo la notizia del rinnovo del cda della Fondazione Carige in cui sono stati nominati Roberto Rommelli (vice presidente) e Lucio Carli (consigliere) registrando così la fuoriuscita dei componenti vicini all’ex Ministro Claudio Scajola, tra cui il fratello Alessandro, ImperiaPost ha contattato il sindaco di Imperia Carlo Capacci e il presidente del consiglio Paolo Strescino per un commento a caldo.

“Dopo mesi di discussioni – ha commentato ad ImperiaPost il sindaco Carlo Capacci - è prevalsa la linea del buon amministrare. Si è sostituito il consiglio di amministrazione con persone che hanno come unico obiettivo quello di fare gli interessi esclusivi dei territori che rappresentano e non altro”.

Gli fa eco il presidente del consiglio comunale Paolo Strescino: “Credo che finalmente siano state posizionate due persone hanno come unico interesse la tutela e la crescita del nostro territorio. Il sindaco Capacci ha seguito la cosa in prima persona in queste settimane. Credo che non sfuggirà a nessuno l’importanza di questo risultato che è sulla scia di cambiamento iniziato da Imperia lo scorso giugno. È un passaggio fondamentale che indica la direzione in cui tira il vento, si tratta della definitiva condanna di un sistema di potere iniziata appunto dopo l’esito delle ultime elezioni amministrative”.