Home, Politica — 5 dicembre 2013 alle 15:51

FOSSATI, IMPERIA RIPARTE, SUL CASO SERIS – “Ho presentato una mozione che blocchi il percorso di privatizzazione avviato dalla giunta Capacci”

Il consigliere Giusppe Fossati di Imperia Riparte torna sul caso della privatizzazione della refezione scolastica: “Come è noto, salvo forse per l’Amministrazione di Imperia che, come denota la vicenda Tares, pare invece vivere su Marte o a Boston, è in discussione in Parlamento la cancellazione dell’obbligo per i Comuni come di Imperia di ridurre ad una sola la società partecipate. […]

di Selena Marvaldi
Giuseppe Fossati

Giuseppe Fossati

Il consigliere Giusppe Fossati di Imperia Riparte torna sul caso della privatizzazione della refezione scolastica:

Come è noto, salvo forse per l’Amministrazione di Imperia che, come denota la vicenda Tares, pare invece vivere su Marte o a Boston, è in discussione in Parlamento la cancellazione dell’obbligo per i Comuni come di Imperia di ridurre ad una sola la società partecipate.

Ove approvata tale modifica normativa, cadrebbe la foglia di fico dietro la quale la maggioranza si è nascosta per giustificare la deliberata privatizzazione del servizio di refezione scolastica, scelta che, al dì là delle preoccupazioni sulla qualità di un servizio così delicato, di fatto mette sulla strada, in un momento di crisi economica drammatica, decine e decine di imperiesi, dipendenti Seris, ossia della società totalmente comunale che oggi fornisce circa 270.0000 pasti all’anno ai bambini di Imperia.
In tale situazione, ho ritenuto opportuno presentare una mozione che blocchi immediatamente il percorso di privatizzazione avviato dalla Giunta Capacci e, rassicurando gli attuali dipendenti, attivi di ogni percorso politico, amministrativo e/o tecnico necessario per assicurare anche in futuro la gestione pubblica, diretta o indiretta, del servizio di ristorazione scolastica, assegnando in ogni caso al Comune la regia ed il controllo dei processi di verifica della qualità e della idoneità dei servizi stessi in ogni loro fase.
Non  stato difficile predisporre tale proposta, ho di fatto ripreso quella a suo tempo predisposta insieme alla opposizione di allora, cambiando solo qualche virgola e il numero di delibera, sostituendo quella approvata a suo tempo dal Sindaco Strescino, con quella di oggi del Sindaco Capacci.
Non ho dubbi pertanto che tale mozione verrà approvata al prossimo consiglio comunale, posto che il PD, oggi in maggioranza, raccolse con me le firme per la precedente mozione e tra i più attivi vi furono l’attuale Vice Sindaco Zagarella, l’attuale Assessore De Bonis e, soprattutto, l’attuale Assessore alle Attività Educative Risso che, da persone serie quali sono, certamente, non faranno mancare l’appoggio pieno loro e del loro partito ad una battaglia che abbiamo condotto insieme due anni fa”