Attualità, Home, Politica — 24 luglio 2013 alle 00:56

Le question-time del pre-consiglio comunale di ieri pomeriggio: centro di raccolta rifiuti, parco urbano, piano antenne, parchi comunali, viabilità e Lorella Arnaldi

It’s time for the question-time. Il primo question-Time è stato presentato dal consigliere di “Imperia Bene Comune” Mauro Servalli. L’ex coordinatore cittadino di Sel ha interrogato l’assessore all’ambiente Nicola Podestà sulla mancanza del centro raccolta rifiuti per i rifiuti ingombranti e sulla situazione di degrado legato agli stessi. Podestà ha risposto: ”C’è un diffuso senso di inciviltà che dà un immagine […]

di Gabriele Piccardo
Il consigliere Mauro Servalli (Imperia Bene Comune)

Il consigliere Mauro Servalli (Imperia Bene Comune)

It’s time for the question-time. Il primo question-Time è stato presentato dal consigliere di “Imperia Bene Comune” Mauro Servalli. L’ex coordinatore cittadino di Sel ha interrogato l’assessore all’ambiente Nicola Podestà sulla mancanza del centro raccolta rifiuti per i rifiuti ingombranti e sulla situazione di degrado legato agli stessi.
Podestà ha risposto: ”C’è un diffuso senso di inciviltà che dà un immagine della città tutt’altro che decorosa. La chiusura del centro di raccolta di via argine destro ha causato tale situazione. La Tradeco si è adoperata dedicando 6 persone che girano tutto il giorno per recuperare i rifiuti ingombranti. Inoltre è stato divulgato il numero verde per la raccolta gratis dei rifiuti ingombranti.
Il centro di raccolta di Artallo è quasi pronto ma la pratica deve essere portata in consiglio comunale per il cambio di destinazione d’uso. La pratica comporterà almeno 6-7 mesi di tempo. Tale situazione si sarebbe potuta evitare se il commissario prefettizio si fosse comportato diversamente invece di demandare tutto a questa situazione”.
Il consigliere Cara Glorio (Movimento 5 Stelle) presenta un question-Time sullo stato del regolamento comunale per l’insediamento delle sorgenti elettromagnetiche.   
L’assessore Podestà ha risposto: “Si tratta di una pratica che abbiamo ereditato. Il piano antenne è stato affidato ad un professionista legale e presentato all’ufficio ecologia. Il lavoro è stato modificato dagli uffici e rimandato al professionista ma questo non ha più risposto. Il lavoro non gli è stato pagato e comunque non abbiamo ancora avuto tempo di vedere queste cose. Ci attiveremo per richiedere queste modifiche”.
Gianfranco Grosso (Imperia Bene Comune) chiede lumi sulla convenzione tra il Comune e la Porto di Imperia S.P.A. per la gestione del parco urbano. 
“Ho letto – ha detto Grosso – che il comune si sta sostituendo alla Porto di imperia spa per quanto riguarda la gestione del Parco Urbano. Vogliamo sapere se il comune si sta adoperando in questa fase per costringere la società ad adempiere agli Impegni presi”.
L’assessore al verde pubblico Maria Teresa Parodi ha risposto così: ”Il compito e la cura del parco urbano compete alla Porto di Imperia S.P.A. Negli anni scorsi fu stabilito che la manutenzione spettava alla società. Purtroppo, però, non è mai stata siglata una convenzione specifica che ad oggi non è stata né siglata né registrata. Il Comune l’ha proposta ma la società non ha risposto. A maggio del 2013 c’è stato l’intervento comunale per mantenere un bene dell’ente. La situazione di concordato che si esprimerà a fine mese lascia in stand-by la pratica, siamo in attesa di un risultato per evitare provvedimenti nulli”.
Ecco la replica di Grosso:  ”Ritengo che il problema di aspettare la dichiarazione del tribunale non è consono con gli impegni presi. Il Comune come soggetto attivo deve impegnarsi a pretendere che gli impegni vengano rispettati, poi se subentrerà il fallimento si vedrà. Bisogna valutare anche se la società è in grado di assolvere ai suoi doveri”.
Il consigliere del Pdl Piera Poillucci ha presentato un question-Time sulla volontà dell’amministrazione di cambiare il regolamento dei parchi comunali.
“Ho appreso dai giornali che il sindaco Capacci e l’assessore Parodi vogliono modificare i regolamenti dei parchi comunali. Chiedo se vogliamo i turisti con i cani o meno e se Imperia vuole essere un’area animal friendly?
“È intenzione di questa amministrazione – ha detto l’assessore al verde pubblico Maria Teresa Parodi- ampliare gli spazi per i cani. La modifica del regolamento dei parchi sarà fatta tramite le commissioni e il consiglio comunale”.
Il capogruppo di “Imperia Bene Comune” Gianfranco Grosso interroga il sindaco sulla soppressione delle strisce pedonali al fondo di via Cascione. 
Negli anni scorsi -spiega il sindaco- quell’attraversamento pedonale è stato teatro di numerosi incidenti con esito mortale. Il comando aveva proposto la modifica e noi l’abbiamo messa in atto. In questo modo ci sarà maggiore sicurezza ed è garantita la visibilità e le condizioni di arresto dei mezzi. prenderemo in considerazione la proposta di posizionare i dissuasori”.
Infine il consigliere Grosso interroga il sindaco sulla presunta incompatibilità di Lorella Arnaldi, la segretaria particolare del sindaco assunta una settimana fa , membro del c.d.a. dell’Ast. Il gruppo Imperia Bene Comune ne ha chiesto le dimissioni.
“Secondo la normativa vigente la sig.ra Arnaldi non è incompatibile. Non prende parte ai consigli di amministrazione, non percepisce l’indennità di consigliere e la sua posizione in Comune non ha nulla a che fare con la società. Le sue dimissioni causerebbero la decadenza del consiglio di amministrazione di una società che probabilmente è destinata ad essere assimilata nella futura multi-utility. Ritengo che non sia così grave il problema anche se la Arnaldi è pronta alle dimissioni”
La replica di Grosso: “ Riteniamo che sia quanto meno un’opportunità politica rifare il consiglio di amministrazione all’insegna del vento che cambia”.