Cultura e manifestazioni, Home — 10 dicembre 2013 alle 10:33

CELEBRAZIONI DEL PREMIO NOBEL GIULIO NATTA- RINVIATO INCONTRO CON IL PROFESSOR ITALO PASQ

La seconda parte della celebrazione del cinquantennale del premio Nobel per la chimica a Giulio Natta, prevista nel pomeriggio di oggi martedì 10 dicembre nella Sala Consiliare del Comune è rinviata a data da stabilire. L’ottantasettenne professor Italo Pasquon, relatore cardine della commemorazione perché lavorò con Natta e ne continuò l’opera, non si metterà in viaggio, date le condizioni precarie […]

di Redazione

natta

La seconda parte della celebrazione del cinquantennale del premio Nobel per la chimica a Giulio Natta, prevista nel pomeriggio di oggi martedì 10 dicembre nella Sala Consiliare del Comune è rinviata a data da stabilire.

L’ottantasettenne professor Italo Pasquon, relatore cardine della commemorazione perché lavorò con Natta e ne continuò l’opera, non si metterà in viaggio, date le condizioni precarie della viabilità in questi giorni.

La commemorazione, con ogni probabilità, si terrà a gennaio.

Sono invece confermate sia la proiezione del documentario Anni di plastica, prevista oggi, martedì 10 dicembre alle ore 21, nella biblioteca civica L. Lagorio alla presenza del regista Vanni Gandolfo e la manifestazione “Cervelli che fuggono, anime che restano”, prevista per venerdì 13 dicembre alle 21 nell’Auditorium della Camera di Commercio.

Nell’occasione sarà proiettato il documentario del DAMS di Imperia: L’uomo che inventò il materiale che Dio si era dimenticato di creare, seguito da una una chiacchierata con quattro celebri cervelli in fuga: Settimio Benedusi, Marco Ferreri, Stefano Senardi e Giovanni Spalla, che affronteranno sia il discorso delle prospettive per chi voglia lasciare la città e costruirsi una vita altrove, sia quello della relazione con Imperia.

Il Comune tramite una nota ricorda che la data della commemorazione era stata stabilita in base a quella della cerimonia svedese. Oggi infatti 10 dicembre, è il giorno della consegna dei premi Nobel a Stoccolma.