Home, Politica — 11 dicembre 2013 alle 17:07

“IL VICESINDACO DOVREBBE CHIAMARE IL GABIBBO PER IL DISASTRO CHE HA FATTO A IMPERIA” – L’ ex assessore Artioli replica a Zagarella sul possibile ripristino del Tribunale di Sanremo.

Gentile Redazione ho letto sul vostro giornale on line le dichiarazioni del vicesindaco Zagarella in ordine al tribunale di Sanremo accorpato a quello di Imperia e mi permetto di fare alcune considerazioni. A mio sommesso parere il vecesindaco non sa neanche di cosa stia parlando quando si occupa del tribunale e non è vero che il servizio a palazzo di […]

di Redazione

tribunale

Gentile Redazione
ho letto sul vostro giornale on line le dichiarazioni del vicesindaco Zagarella in ordine al tribunale di Sanremo accorpato a quello di Imperia e mi permetto di fare alcune considerazioni.
A mio sommesso parere il vecesindaco non sa neanche di cosa stia parlando quando si occupa del tribunale e non è vero che il servizio a palazzo di giustizia sia prestato in modo accettabile dal 13.9.2013 come lo stesso sostiene.
Il risultato attuale, sotto gli occhi di tutti e documentato anche dal vostro giornale on line, è che il servizio giustizia viene dato con esiti disastrosi in un posto lontano dall’utenza che dovrebbe fruirne.
Basta al riguardo solo notare come i 2/3 della popolazione provinciale stiano tra Taggia e Ventimiglia, e quindi lo spreco denunciato dal vicesindaco non sta nel fatto che il parlamento abbia preso atto dell’errore commesso nell’accorpare il tribunale di Sanremo e la sua sezione di Ventimiglia a quello, assai più piccolo per carico di lavoro, di Imperia, ma consiste nel costringere l’utenza a dover fare chilometri per aver accesso alla giustizia laddove oltretutto il carcere è a Sanremo. Non basta la presenza di una Coop in via XXV aprile a giustificare lo spostamento di una struttura come il tribunale da Sanremo e Ventimiglia ad imperia.
Il vicesindaco il gabibbo dovrebbe chiamarlo per il disastro che ha fatto l’amministrazione imperiese sulla tares ad imperia e la circostanza che i ” forconi” non abbiano trovato terreno fertile a Sanremo, mentre l’hanno trovato ad Imperia, dove la maggior parte delle proteste son state fatte davanti al municipio, dovrebbe far riflettere il vicesindaco Zagarella che dovrebbe conseguentemente porsi delle domande e cercare di darsi delle risposte.
Ringraziando per l’attenzione porgo i miei migliori saluti.

Avv. Andrea Artioli