Home, Il Ritorno del "Feroce Saladino", Imperia — 12 dicembre 2013 alle 11:02

EDITORIALE DEL “FEROCE SALADINO” – Emergenza abitativa a Imperia? Macché!

Emergenza abitativa? Macché! A Imperia, sotto il ponte della ferrovia nell’alveo del torrente Impero, c’è un albergo a cinque “canne” dove chi non ha una una casa può soggiornare gratis per tutto il tempo che vuole. I 50 mila euro che il gruppo consiliare di “Imperia Bene Comune” aveva proposto di destinare ai servizi sociali per l’emergenza abitativa nel Comune […]

di Gabriele Piccardo

Accampamento torrente impero
Emergenza abitativa? Macché! A Imperia, sotto il ponte della ferrovia nell’alveo del torrente Impero, c’è un albergo a cinque “canne” dove chi non ha una una casa può soggiornare gratis per tutto il tempo che vuole.
I 50 mila euro che il gruppo consiliare di “Imperia Bene Comune” aveva proposto di destinare ai servizi sociali per l’emergenza abitativa nel Comune di Imperia non sono necessari vista l’ospitalità che l’Ente offre agli ultimi, a chi non può evidentemente permettersi un tetto sulla testa.
Un vero e proprio accampamento abitato da alcune persone che vivono le notti del freddo dicembre imperiese all’aperto sotto qualche telo e su materassi di fortuna in balia della pioggia che potrebbe da un momento all’altro spazzare via tutto. Una situazione, a nostro avviso, scandalosa alla quale l’assessore ai Servizi Sociali Fabrizio Risso dovrà dare una pronta risposta che non sia la solita adottata in passato, ovvero, mandare la Polizia Municipale a sgombrare l’accampamento. Una risposta con la “R” maiuscola, una sistemazione almeno per l’inverno magari, chiedendo una variazione di bilancio di 50 mila euro destinati all’emergenza abitativa. Secondo noi di ImperiaPost è questo il vero atto dovuto…
Accampamento ponte imperia
Accampamento ponte impero