Home, Rubriche — 15 dicembre 2013 alle 13:51

CUCINarte – La ricetta della settimana: “Stinco di maiale al rosmarino e birra”

Luca Romeo, classe 1986, è un giovane chef imperiese che, ogni settimana, regalerà ai lettori di Imperiapost una ricetta nuova, tradizionale e soprattutto gustosissima! Con la cura e l’attenzione che contraddistinguono la sua cucina ogni piatto diventa una sinfonia di sapori tutta da scoprire. RICETTA: STINCO DI MAIALE AL ROSMARINO E BIRRA INGREDIENTI: -2 Stinchi -1 Cucchiaio abbondante di Senape […]

di Redazione

CUCINARTE

Luca Romeo, classe 1986, è un giovane chef imperiese che, ogni settimana, regalerà ai lettori di Imperiapost una ricetta nuova, tradizionale e soprattutto gustosissima! Con la cura e l’attenzione che contraddistinguono la sua cucina ogni piatto diventa una sinfonia di sapori tutta da scoprire.

RICETTA: STINCO DI MAIALE AL ROSMARINO E BIRRA

ricetta 2

INGREDIENTI: -2 Stinchi -1 Cucchiaio abbondante di Senape All’antica -1 Bottiglia da 33cl di birra possibilmente la Flavort – 1 Ramo di rosmarino -1 Cucchiaio di olio -1 sale pepe – Una fetta grossa di guanciale -Mezza cipolla -Mezzo spicchio aglio -Brodo vegetale

PROCEDIMENTO: Prendete l’aglio e sfregatelo bene nel fondo di una pirofila da forno vuota, quindi buttatelo. Mettete nella pentola l’ olio extra vergine di oliva e fate rosolare gli stinchi da tutte le parti. Mettete sale e pepe, però con parsimonia (aggiusterete più tardi se serve) perchè la senape è saportita. Aggiungete il guanciale tagliato a pezzi in modo grossolano, il rametto di rosmarino e la mezza cipolla, quindi sciogliete la senape in mezzo bicchiere di birra e versatela sugli stinchi. Fate asciugare bene, quindi versate tutta l’altra birra: gli stinchi dovranno essere coperti per 3/4 di liquido, se serve aggiungete il brodo. Fate riprendere il bollore e quindi cuocere lentamente (lentamente!) per un’ora e mezza. Dopo questo tempo, aggiustare, se serve, di sale, coprire la pirofila con un pò di carta alluminio, bucherellatela perché fuoriescano i vapori e mettetela nel forno caldo a cucinare per un’ora. Gli stinchi devono essere sempre quasi coperti di liquido, eventualmente aggiungete un po’ di brodo vegetale. A fine cottura togliete gli stinchi, avvolgeteli in carta alluminio da cucina e teneteli al caldo. Deglassate il fondo di cottura e fatelo restringere un po’ (raschiate bene la pentola da tutti i pezzettini di carne attaccati che sono deliziosi! e fate bollire a fuoco alto). Servite gli stinchi ben caldi,(possibilmente) con patatine arrosto