Home, Politica — 17 dicembre 2013 alle 12:36

DIMISSIONI DELL’ASSESSORE PROVINCIALE GIACOMO RAINERI – IL TESTO DELLA LETTERA E IL VIDEO

Come annunciato da ImperiaPost, ecco i dettagli sulle dimissioni dell’assessore provinciale ai trasporti Giacomo Raineri. Al suo posto, nei prossimi giorni, potrebbe subentrare l’attuale assessore alla viabilità e attività produttive del comune di San Bartolomeo Ornella Arimondo. La lettera di Raineri: “Ho sempre inteso e vissuto l’incarico pubblico come servizio alla collettività e nei dodici anni in cui ho assunto […]

di Gabriele Piccardo

Giacomo Raineri

Come annunciato da ImperiaPost, ecco i dettagli sulle dimissioni dell’assessore provinciale ai trasporti Giacomo Raineri. Al suo posto, nei prossimi giorni, potrebbe subentrare l’attuale assessore alla viabilità e attività produttive del comune di San Bartolomeo Ornella Arimondo.
La lettera di Raineri:
“Ho sempre inteso e vissuto l’incarico pubblico come servizio alla collettività e nei dodici anni in cui ho assunto il mandato di assessore della provincia di Imperia ho cercato di esprimere al meglio detto principio che dovrebbe guidare ogni amministratore pubblico. Se ho commesso qualche errore, come è probabile perché l’infallibilità non è un dono dell’essere umano, è stato per il gran desiderio di fare nell’esclusivo interesse delle persone e del nostro territorio. La logica del servizio infatti è assolutamente diversa da quella del potere che trova la sua ragione d’essere nel perpetuare sé stessi perdendo qualsiasi contatto con la realtà che si intende rappresentare. La politica non può essere prevaricante esercizio di potere personale e quindi non ho mai fatto parte del “partito degli assessori”. Sento forte in questo momento il bisogno/dovere di ringraziare l’elettorato che mi ha sempre sostenuto e che ancora nelle ultime elezioni mi ha consentito di posizionarmi al primo posto nella città di Imperia. Ringrazio altresì il presidente Giuliano e il presidente Sappa per la fiducia che mi hanno accordato in questi anni ma sono giunto alla conclusione di presentare le dimissioni che ufficializzo con la presente perché ritengo, sento, che il clima in cui si opera già da qualche tempo non consenta più di perseguire l’interesse della collettività che come se si è detto deve informare l’azione amministrativa.

>Purtroppo le cause che hanno determinato detto contesto negativo sono molteplici e complesse: leggi nazionali difficoltà locali conflitti fra “fazioni” della maggioranza ecc. Colgo l’occasione per rivolgere altresì un doveroso ringraziamento ai colleghi assessori e a quei consiglieri provinciali sia di maggioranza sia di minoranza che con la loro collaborazione hanno permesso il realizzarsi di molte iniziative nonché l’adozione di provvedimenti d’obbligo per il nostro Ente. Un ringraziamento ai dirigenti e dipendenti tutti della provincia ai quali auguro che vengano riconosciute le grandi competenze e professionalità di cui sono portatori e di poter lavorare con serenità.

Rivolgo infine un augurio particolare ai dipendenti della RT S.p.A. affinché le loro vertenze si possono concludere in modo positivo ribadendo ancora una volta la valenza sociale del trasporto pubblico che pertanto deve rimanere tale, appunto pubblico. Non ritengo sia giusto che a pagare siano sempre gli utenti e i lavoratori. Ci sarà tempo modo per approfondire in un clima diverso le motivazioni di questa decisione. oggi ritengo sia più dignitoso per lo scrivente e ritirarsi in buon ordine convinto che si possa essere utile alla collettività anche senza incarichi politici amministrativi decidendo perciò di non andare in pensione ma ritornare in trincea dalla quale sono partito”.