Attualità, Cronaca, Home, Politica, Porto di Imperia — 29 luglio 2013 alle 15:23

Tutte le tappe e gli interventi della visita del Presidente della Regione Claudio Burlando ad Imperia

Sono stati tre gli argomenti trattati in sala consiliare dal sindaco Carlo Capacci e dal vice Giuseppe Zagarella alla presenza del presidente della Regione Claudio Burlando e della sua giunta. Uno su tutti il P.O.R. (il Progetto dal Parasio al mare) che nei mesi scorsi ha suscitato numerose polemiche e contestazioni. La relazione dettagliata del vice sindaco ed assessore ai lavori pubblici […]

di Gabriele Piccardo
Il sindaco Carlo Capacci mostra l'acqua depurata del depuratore

Il sindaco Carlo Capacci mostra l’acqua depurata del depuratore

Sono stati tre gli argomenti trattati in sala consiliare dal sindaco Carlo Capacci e dal vice Giuseppe Zagarella alla presenza del presidente della Regione Claudio Burlando e della sua giunta. Uno su tutti il P.O.R. (il Progetto dal Parasio al mare) che nei mesi scorsi ha suscitato numerose polemiche e contestazioni. La relazione dettagliata del vice sindaco ed assessore ai lavori pubblici Giuseppe Zagarella parla di una “rimodulazione del progetto” che cercherà di spendere gli oltre 8,4 milioni di euro nella tempistica indicata dal bando regionale. Il rischio concreto è che l’amministrazione, a causa dei ritardi riconducibili alla passata amministrazione, sia costretta a restituire l’intero finanziamento all’Unione Europea.

“Dal 2009 ad oggi – spiega Zagarella – sono stati spesi soltanto 1,6 milioni di euro e noi in un anno dobbiamo riuscire a spenderne 8,4. Credo di riuscire a far partire molti dei lavori già da settembre ma se non dovessimo riuscire a spendere la cifra il Comune rischia il dissesto finanziario”.

La replica dell’assessore allo sviluppo economico della Regione Renzo Guccinelli è lapidario: “Il comune di Imperia è in notevolissimo ritardo su questa vicenda. Abbiamo sollecitato l’Ente numerose volte e abbiamo espresso preoccupazione per questi ritardi anche quando c’era il commissario. L’ex amministrazione era a conoscenza delle condizioni dettate dall’Unione Europea al quale entro il 31.12.2015 dobbiamo rendicontare gli investimenti. Se l’Ente Comune non raggiunge almeno l’80% di spesa del finanziamento incorrerà nel definanziamento. I nostri uffici rimangono a completa disposizione per ogni esigenza.

Si è poi parlato del porto turistico di Imperia (clicca QUI) e del progetto del sindaco Capacci di realizzare un parcheggio alle porte di ogni frazione del Comune al fine di incentivare il turismo (clicca QUI).

La visita del presidente è proseguita con una tappa al depuratore, una alla piscina comunale Felice Cascione dove Burlando ha incontrato i dirigenti della Rari Nantes ed infine al cantiere del nuovo Palasalute di via Acquarone che secondo gli addetti ai lavori potrebbe essere inaugurato nell’estate del 2015. http://www.youtube.com/watch?v=2qOfNq_5JOo