Cultura e manifestazioni, Home — 19 dicembre 2013 alle 16:43

CHIEDI CHI ERANO I BEATLES – Grande successo per il progetto intergenerazionale di educazione alla teatralità del Teatro Impertinente

Gran finale per il progetto intergenerazionale “Chiedi chi erano i Beatles” – Si è concluso il laboratorio teatrale “Chiedi chi erano i Beatles”, per il quale le Cooperative Sociali Il Grifone e Jobel hanno messo a disposizione un professionista a testa: Emanuele Morandi del Teatro Impertinente e Geneviève Alberti del Teatrolab, i quali hanno creato un percorso di tre mesi […]

di Selena Marvaldi

chiedichieranoibeatles_progettoanziani_sanbartolomeo2013

Gran finale per il progetto intergenerazionale “Chiedi chi erano i Beatles” – Si è concluso il laboratorio teatrale “Chiedi chi erano i Beatles”, per il quale le Cooperative Sociali Il Grifone e Jobel hanno messo a disposizione un professionista a testa: Emanuele Morandi del Teatro Impertinente e Geneviève Alberti del Teatrolab, i quali hanno creato un percorso di tre mesi che ha visto il proprio culmine in una lezione aperta martedì 17 dicembre alle ore 17.00 sempre allo Spazio139 (via Aurelia 139, San Bartolomeo al Mare) che l’Amministrazione del Comune di San Bartolomeo ha messo a disposizione per l’intero corso.

La lezione aperta è stata tenuta dai due professionisti che, supportati dagli stessi anziani e giovani partecipanti al corso, hanno coinvolto nelle varie attività il nutrito e assai partecipe gruppo di ospiti tra i quali l’Assessore Maria Giacinta Neglia e diversi anziani provenienti dall’Auser di Imperia, accompagnati dallo stesso Giovacchino Carli (Presidente dell’Auser Provinciale di Imperia). E così, tra vecchie e nuove conoscenze, si è concluso il primo laboratorio teatrale intergenerazionale gratuito, con tanto di focaccia finale per “lenire le fatiche” della creatività, che molta è stata grazie al numero di partecipanti e alla loro disponibilità a giocare sul serio.

Similmente al resto del corso e come suggerito dal titolo dello stesso, il laboratorio ha avuto come filo conduttore la musica, in quanto contemporaneamente generazionale e intergenerazionale come gli scambi tra gli stessi partecipanti, distanti anagraficamente, geograficamente e spesso come ruolo, ma non come voglia di mettersi in gioco.

I presupposti sembrano esservi tutti per sperare in una continuazione di questo laboratorio, che da pilota possa svilupparsi presto in un percorso sempre più ampio e grande, dove i molti tempi che compongono la nostra società possano trovare occasione di incontrarsi e tornare a costituire il tempo unico: quello nostro.

Per la realizzazione di questo progetto sono da ringraziare:

- La Fondazione Carige

- L’Assessore alla Cultura e Servizi Sociali del Comune di San Bartolomeo al Mare; Maria Giacinta Neglia.

- I ragazzi di Spazio139 per la disponibilità dimostrata che ha permesso la realizzazione del progetto.

- Tutte e tutti coloro che hanno partecipato al progetto

- Auser Diano Marina

- Centro Arci “L’Incontro”

- Coop Sociale Il Grifone

- Coop Sociale Jobel

- Teatro Impertinente

- TeatroLab

- Rete per L’Invecchiamento Attivo di Imperia