Home, Politica — 20 dicembre 2013 alle 11:44

IL COMUNE INVERTE I COLORI DELLA BANDIERA ITALIANA. FOSSATI: “Si ritiri la delibera per evitare di coprirsi di ridicolo in Italia e nel Mondo”

Giuseppe Fossati, Imperia Riparte, ha proposto una mozione urgente per la immediata revoca di detta delibera. “Con delibera 256 del 18.12.2013 pubblicata sull’albo del Comune in data 19.12.2013 la Giunta ha approvato un marchio identificativo che connoti i prodotti tipici della Città di Imperia e delle zone limitrofe. Detto marchio corrisponde alla rappresentazione grafica allegata alla delibera e pubblicata a […]

di Selena Marvaldi

Giuseppe Fossati

Giuseppe Fossati, Imperia Riparte, ha proposto una mozione urgente per la immediata revoca di detta delibera.

“Con delibera 256 del 18.12.2013 pubblicata sull’albo del Comune in data 19.12.2013 la Giunta ha approvato un marchio identificativo che connoti i prodotti tipici della Città di Imperia e delle zone limitrofe.

Detto marchio corrisponde alla rappresentazione grafica allegata alla delibera e pubblicata a propria volta sull’albo del Comune di Imperia

La descrizione di detto marchio indica nella parte inferiore del marchio, “una bandiera italiana (rossa, bianca e verde) a doppia coda, tipo coccarda” e tale ordine di colori corrisponde alla rappresentazione grafica allegata alla delibera e pubblicata.

In tale situazione, posto che l’art. 12 della Costituzione Italiana, recita testualmente “La bandiera della Repubblica è il tricolore italiano: verde, bianco e rosso, a tre bande verticali di eguali dimensioni” è evidente che sia la descrizione del marchio, sia la rappresentazione grafica allegata alla delibera risultano palesemente non corrispondenti alla descrizione della bandiera italiana di cui alla norma costituzionale richiamata ed al simbolo che, sin dall’epoca risorgimentale, identifica l’Italia.

Ignoro i motivi per cui la Giunta intenda identificare i prodotti tipici di Imperia con una bandiera con i colori invertiti rispetto a quella italiana.

Ritenendo peraltro, che tale inversione, oltre ad essere contraria al dettato costituzionale, è suscettibile di generare confusione dei consumatori stranieri che, ovviamente, ben conoscono la bandiera italiana ed a ingenerare la convinzione che Imperia non sia in Italia ottenendo un effetto contrario a quello prefissosi dalla Giunta, questa mattina ho ritenuto doveroso proporre una mozione urgente per la immediata revoca di detta delibera.

Anche al fine di evitare ad Imperia di coprirsi di ridicolo in Italia e nel Mondo.

Ho rappresentato a tutti i capigruppo la necessità che detta mozione venga discussa nel prossimo Consiglio Comunale ed auspicato che, almeno su un tale tema, vi sia una condivisione unanime.

Almeno sulla bandiera, credo che tutti la pensiono nello stesso modo.

Fermo restando che ho contestualmente segnalato la disponibilità a ritirare detta mozione ove la Giunta provveda autonomamente a ritirare la delibera in questione, come riterrei auspicabile, salvo poi fornire chiarimenti sul perché aveva operato la scelta di fregiare il marchio di Imperia con una bandiera di fantasia, con i colori invertiti rispetto a quella italiana”

mozione marchio Imperia