Entroterra, Home — 22 dicembre 2013 alle 15:35

RECITA DELLA SCUOLA PADRE FRANCESCO FERRAIRONI A TRIORA – Uno spettacolo divertente in dialetto “Triorasco”

Sabato 21 dicembre nel Centro Culturale Polivalente di Triora si è svolta la recita dei bambini della scuola primaria e della scuola dell’infanzia “Padre Francesco Ferraironi”. I bambini sono stati straordinariamente bravi nella recitazione di una piccola commedia in dialetto “Triorasco”. La sala era davvero gremita di pubblico di tutte le età, dai bambini agli anziani, una partecipazione straordinaria di […]

di Selena Marvaldi

triora (7)

Sabato 21 dicembre nel Centro Culturale Polivalente di Triora si è svolta la recita dei bambini della scuola primaria e della scuola dell’infanzia “Padre Francesco Ferraironi”.

I bambini sono stati straordinariamente bravi nella recitazione di una piccola commedia in dialetto “Triorasco”. La sala era davvero gremita di pubblico di tutte le età, dai bambini agli anziani, una partecipazione straordinaria di oltre duecento persone.

Erano presenti il Dirigente Scolastico di Taggia e della Valle Argentina  Dott.ssa Daniela Siffredi, il vicario Dott.ssa Valeria Lanteri, tutte le insegnanti dell’istituto, i rappresentanti dell’Arma dei Carabinieri e del Corpo Forestale dello stato oltre al Sindaco,all’intera Amministrazione Comunale, Pro Triora e Triora Promotion oltre allo storico insegnante Nino Caprile che per decenni ha insegnato proprio nella scuola del paese.

L’Amministrazione stessa, come detto anche dal Sindaco nel suo breve intervento, ritiene  di particolare e centrale importanza il mantenimento del plesso scolastico di Triora poiché oltre all’insegnamento esso è un fulcro per la piccola comunità Triorese come ben dimostrato ieri dalla recita, occasione per l’incontro e lo scambio di auguri di quasi tutta la popolazione residente stabilmente, come raramente accade, soprattutto in questi ultimi anni in cui per motivazioni varie vi sono stati rapporti a volte un po’ tesi.

L’Amministrazione Comunale ringrazia pertanto gli insegnanti ed in particolar modo l’insegnante Gianna Ozenda per la brillante ed efficace organizzazione di molti eventi che permettono ai bambini di incontrarsi con il mondo e di andare ben oltre le splendide montagne che si possono ammirare dalla piccola scuola .

Ricordiamo infatti che la scuola in passato è stata insignita dei seguenti riconoscimenti:

-      Targa “Città di Sanremo” nel novembre 2013, in occasione della manifestazione “Ciak…un’emozione”  svoltasi presso il Teatro del Casinò di Sanremo per la realizzazione del cortometraggio in dialetto “Il Bambino con due Gobbe”;

-      Premio  XVI Rassegna Nazionale di Poesia e narrativa “Anna Malfaiera” a Fabriano (An) presso il teatro Gentile nel maggio 2012 per la storia intitolata “Michè…la formica triorese e l’economia del futuro”;

-      Premio banca Carige concorso “Sentiero delle Fiabe” maggio 2010;

-      Partecipazione alla cerimonia ufficiale di apertura dell’anno scolastico 2010 presso il cortile d’onore del Quirinale a Roma alla presenza del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano a seguito del raccoglimento di testimonianze di anziani abitanti circa un fatto avvenuto durante la seconda guerra mondiale quando due bambini ebrei Rolf e Marianna, portati da Parigi a Creppo tramite la Francia occupata dal sig. Francesco Moraldo (poi insignito nel 1999 , prima della morte,dell’onoreficenza di “Giusto tra le Nazioni) dove vennero poi ospitati.

A seguito della recita si è poi svolto un piccolo rinfresco con vino, bibite e panettone e biscotti offerti dai bambini stessi.

L’Amministrazione Comunale di Triora ricorda il tradizionale appuntamento in Piazza Beato Tommaso Regio per il 24 pomeriggio dopo le 17e 30 con l’accensione dell’”Osu” (antico falò) e l’arrivo di Babbo Natale con le renne ed i doni per i bimbi.