Home, Imperia — 24 dicembre 2013 alle 18:59

PRESIDIO IN VIA VIEUSSEUX DELL’ASSOCIAZIONE IMPERIAPARLA – IL SINDACO: “Dietro alla protesta del 9 dicembre c’era una regia organizzata”

Oggi, in via Vieusseux a Oneglia, dalle 16 alle 18, l’associazione culturale ImperiaParla ha organizzato un presidio per sensibilizzare l’opinione pubblica in merito alle infiltrazioni violente che hanno caratterizzato la manifestazione del 9 dicembre scorso. “Nelle manifestazioni dello scorso 9 dicembre – si leggeva su Facebook – a cui hanno partecipato tanti concittadini con sacrosante ragioni, si sono notati personaggi […]

di Redazione
1510865_338404559632232_880438526_n_1024x768

Sindaco Capacci e uno dei leader del Movimento “Davide”

Oggi, in via Vieusseux a Oneglia, dalle 16 alle 18, l’associazione culturale ImperiaParla ha organizzato un presidio per sensibilizzare l’opinione pubblica in merito alle infiltrazioni violente che hanno caratterizzato la manifestazione del 9 dicembre scorso.

Nelle manifestazioni dello scorso 9 dicembre – si leggeva su Facebook – a cui hanno partecipato tanti concittadini con sacrosante ragioni, si sono notati personaggi ambigui con fare da fascista che cercavano di cavalcare la protesta e per una giornata intera la città ha vissuto come in una specie di incubo in cui la democrazia era, di fatto, sospesa. Per questo l’Associazione Culturale ImperiaParla, che si ispira ai valori della Costituzione e della Resistenza, organizza per il prossimo 24 dicembre, un presidio in via Vieusseux dalle 16 alle 18 durante il quale verrà distribuito un volantino per sensibilizzare la cittadinanza sul pericolo che certe manifestazioni, apparentemente “innocue”, potrebbero arrecare.

Sul posto è intervenuto anche il Sindaco Carlo Capacci che ha dichiarato: “Sono stato invitato qui e sono passato, l’iniziativa è interessante. Credo ci sia stata una regia ad alzare immotivatamente il livello della manifestazione contro il Comune visto che si presentava come una protesta contro il governo. Ho parlato con uno degli organizzatori oggi e mi ha fatto presente che ci sono fasce sociali con grandi problemi e mi ha chiesto di fare qualcosa per aiutarli, farò e faremo il possibile!”

Tra gli altri c’era anche Carla Nattero – SEL – che ha rilasciato una dichiarazione in merito alla vicenda dell’assenza di autobus nella giornata di Natale:” La dichiarazione di Amabile è pazzesca e inaccettabile, è il contrario dell’idea stessa di trasporto pubblico. Dopo montagne di sprechi avvallati nel corso degli anni dalla Provincia non fanno funzionare gli autobus a Natale. E’ l’emblema del  fallimento politico della società Rt e Provincia”.

 
 
 
FR_vetrine_3