Home, Imperia — 27 dicembre 2013 alle 08:28

IL 5 GENNAIO UNA FIACCOLATA IN MEMORIA DELLE VITTIME DELLA CRISI – Organizzata dal Coordinamento 9 dicembre. “Un segnale di vicinanza alle famiglie perché non si sentano abbandonate”

Una fiaccolata per non dimenticare tutte le vittime della crisi. E’ questa l’iniziativa promossa per il 5 gennaio prossimo, alle ore 20 (piazza Dante), da Silvana Stancanelli, leader del coordinamento 9 dicembre (lo stesso movimento che ha organizzato la grande manifestazione di protesta del 9 dicembre scorso a Imperia). Nel dettaglio, su facebook si legge: “La notte del 5 Gennaio […]

di Redazione

suicidio imprenditori

Una fiaccolata per non dimenticare tutte le vittime della crisi. E’ questa l’iniziativa promossa per il 5 gennaio prossimo, alle ore 20 (piazza Dante), da Silvana Stancanelli, leader del coordinamento 9 dicembre (lo stesso movimento che ha organizzato la grande manifestazione di protesta del 9 dicembre scorso a Imperia).

Nel dettaglio, su facebook si legge: “La notte del 5 Gennaio abbiamo pensato di rendere omaggio a tutti i nostri fratelli italiani che ci hanno lasciati perché la forza della disperazione li ha portati a compiere l’ultimo gesto estremo. Li vogliamo ricordare e farli ricordare ai nostri maledetti politici, accendendo un cero per ciascuno di loro in tutti i presidi italiani. Si tratta di una lista di centinaia di persone, dei quali spesso non ce ne giunge notizia. Luca ci sta preparando la lista completa da quando ha avuto inizio questa strage. Il nostro compito sarà di metterci in contatto con tutti i presidi italiani, ma anche con chi non ne fa parte, sarebbe bello e doveroso che ogni famiglia scendesse nella piazza più vicina che decideremo, ad accendere il proprio cero e rivolgere una preghiera a coloro che non ci sono più. Il nostro vuole essere, oltre che un gesto di protesta, un forte segnale di vicinanza alle loro famiglie perché non si debbano sentire abbandonate. Spero che questo evento sia nel vostro spirito e che mi aiutiate a realizzarlo. Grazie a tutti“.