Consigli comunali, Home, Politica — 27 dicembre 2013 alle 16:44

BOCCIATURA DELLA MOZIONE CONTRO LA PRIVATIZZAZIONE DELLA SERIS – Fossati: “la maggioranza è sbandata ed ha fatto una ridicola marcia indietro”

Il capogruppo di Imperia Riparte Giuseppe Fossati interviene sulla bocciatura da parte della maggioranza della mozione sulla privatizzazione della Seris. “Incredibile. Questa maggioranza è incredibile. Sulla mozione Seris proposta dal sottoscritto e da Imperia Bene Comune, Il Pd, a nome della maggioranza, ha chiesto prima della discussione se vi fosse la disponibilità dei proponenti ad apportare modeste modifiche alla mozione […]

di Gabriele Piccardo

Giuseppe Fossati
Il capogruppo di Imperia Riparte Giuseppe Fossati interviene sulla bocciatura da parte della maggioranza della mozione sulla privatizzazione della Seris.
“Incredibile. Questa maggioranza è incredibile. Sulla mozione Seris proposta dal sottoscritto e da Imperia Bene Comune, Il Pd, a nome della maggioranza, ha chiesto prima della discussione se vi fosse la disponibilità dei proponenti ad apportare modeste modifiche alla mozione al fine di approvarla. Ovviamente i proponenti hanno dato la loro disponibilità, nell’esclusivo fine di ottenere un atto politico vincolante per la giunta: a Fossati, Grosso e Servalli non interessa fare bella figura o prendersi dei meriti. A noi interessa ottenere un risultato: evitare la privatizzazione di un servizio molto delicato e la perdita di circa 70 posti di lavoro, in un momento di crisi economica e sociale drammatico.
Dopo due ore di discussione, capito che l’approvazione della mozione avrebbe comportato un impegno politico a proseguire con la gestione pubblica ove consentito (come parrebbe) dalla normativa, la maggioranza e’ sbandata ed ha fatto una ridicola marcia indietro.
Volti smarriti, scuse per non aver capito, persone per bene, come il Cons.Marino, in visibile imbarazzo e…voto contrario.
Incredibile. Non ho parole.

Questa maggioranza palesa sempre più la propria inadeguatezza ed incapacità a fare la benché minima scelta. Posti di fronte alla necessità di fare una scelta, gestione pubblica o no, tutela dei posti di lavoro o no, la maggioranza ha palesato una totale assenza di idee.
Da oppositore dovrei essere felice se la maggioranza continua ad inanellare pessime figure, da bandiere sbagliate a ridicole marce indietro come quella odierna, ma non non è così. Sono un cittadino di Imperia e, per come vedo amministrata la mia città, sono molto preoccupato”.