Home, Imperia — 3 gennaio 2014 alle 17:36

VIA SANTA LUCIA – ALLO STUDIO LA BRETELLA DI COLLEGAMENTO CON VIA DIANO CALDERINA. Zagarella: “è una priorità”

Via Santa Lucia, qualcosa si muove. Questa mattina l’assessore ai lavori pubblici Giuseppe Zagarella e il consigliere comunale del gruppo “Imperia Cambia” Fulvio Balestra si sono recati, assieme a due tecnici del comune, in via Santa Lucia per effettuare un sopralluogo per valutare la fattibilità della bretella che dal tratto iniziale di via Diano Calderina collegherebbe la parte bassa della […]

di Gabriele Piccardo
balestra zagarella via santa lucia

A sinistra il tratto sfalciato dove dovrebbe sorgere la bretella. In alto Fulvio Balestra, sotto Giuseppe Zagarella

Via Santa Lucia, qualcosa si muove. Questa mattina l’assessore ai lavori pubblici Giuseppe Zagarella e il consigliere comunale del gruppo “Imperia Cambia” Fulvio Balestra si sono recati, assieme a due tecnici del comune, in via Santa Lucia per effettuare un sopralluogo per valutare la fattibilità della bretella che dal tratto iniziale di via Diano Calderina collegherebbe la parte bassa della via costeggiando la linea ferroviaria. In verità, non è il primo sopralluogo che l’amministrazione ha effettuato dopo la bocciatura della mozione del gruppo “Imperia Bene Comune” che chiedeva il ripristino del doppio senso di marcia.Il consigliere Balestra, anche in qualità di tecnico, dopo le contestazioni in consiglio da parte del comitato dei residenti, ha svolto uno studio di fattibilità della bretella.

“Stamattina – ha detto Balestra – abbiamo fatto un sopralluogo con l’assessore ai lavori pubblici Zagarella che mi è parso entusiasta del collegamento tra le due vie. In questo modo si consentirebbe agli abitanti della via di fare meno strada per arrivare a casa. Ora ci sarà uno studio di progettazione e si dovranno calcolare i costi che a mio avviso sono abbastanza contenuti”.

“Siamo verificando – ha detto Zagarella – la proprietà del terreno su cui potrebbe sorgere questo nuovo collegamento tra le due vie. Questo intervento è una delle priorità del 2014. Bisogna verificare se c’è un tratto del terreno che è di proprietà delle Ferrovie o se è tutto del comune. La volontà di trovare una soluzione e andare incontro alle esigenze dei residenti c’è sempre stata, sin dal primo momento. Questo intervento permetterebbe di creare un anello per servire aggiuntivamente la via”.