Entroterra, Home — 7 gennaio 2014 alle 19:07

IL PRESIDENTE DELLA REGIONE BURLANDO A AQUILA D’ARROSCIA: “Maltempo? Stiamo raccogliendo le schede delle frane. Con 5-6 milioni cercheremo di risolvere le urgenze” /FOTO E VIDEO

Giornata nell’entroterra imperiese per il presidente della Regione Liguria Claudio Burlando e gli assessori regionali Giovanni Barbagallo, Gabriele Cascino e Raffaella Paita. Dopo la visita a Soldano, in occasione dell’inaugurazione della piazzetta del Rossese, il presidente si è recato ad Aquila D’Arroscia per l’inaugurazione, dopo i lavori di consolidamento, del ponte che collega le borgate di Mugno e Salino. Presenti […]

di Gabriele Piccardo

image

Giornata nell’entroterra imperiese per il presidente della Regione Liguria Claudio Burlando e gli assessori regionali Giovanni Barbagallo, Gabriele Cascino e Raffaella Paita. Dopo la visita a Soldano, in occasione dell’inaugurazione della piazzetta del Rossese, il presidente si è recato ad Aquila D’Arroscia per l’inaugurazione, dopo i lavori di consolidamento, del ponte che collega le borgate di Mugno e Salino. Presenti all’incontro anche il neo assessore alla viabilità provinciale Paolo Ceppi, il consigliere regionale Marco Scajola e circa una decina di sindaci della Valle Arroscia. I sindaci hanno elencato le problematiche e hanno avanzato alcune richieste al presidente della Regione.

LE DICHIARAZIONI DEL PRESIDENTE CLAUDIO BURLANDO

VISITA ENTROTERRA
Oggi siamo stati a Soldano dov’è stata inaugurata una bellissima piazza, nel centro storico, dedicata al vino Rossese, realizzata grazie ai finanziamenti psr (piano sviluppo rurale). Qui ad Aquila abbiamo visitato il campo da calcetto e tennis che abbiamo finanziato per il 25% del costo. Il Sindaco mi ha fatto richiesta di ulteriori fondi per realizzare gli spogliatoi, vedremo cosa riusciamo a fare. Abbiamo poi fatto visita al ponte che collega le borgate di Mugno e Salino. La Regione ha finanziato il consolidamento del ponte con 40 mila euro e gli altri 20 mila li ha messi il Comune di Aquila d’Arroscia“.

MALTEMPO

Stiamo raccogliendo le schede delle frane verificatesi durante questi giorni di pioggia. La zona più colpita è il Tigullio, interverremo immediatamente finanziando gli interventi tramite le accise e i fondi relativi al P.S.R. Cercheremo di mettere insieme 5-6 milioni per mettere mano a tutte le urgenze. A Perinaldo c’è una delle situazioni più complicate. Una frana, infatti, impedisce l’apertura di una scuola nuova“.

Abbiamo scritto a Roma, chiedendo di bruciare i detriti che si sono riversati sulle coste. Aspettiamo la risposta del Ministro Orlando, se ci fosse accordato il permesso di bruciare sulla costa i detriti risparmieremmo circa 500 mila euro che potrebbero essere reinvestiti nel territorio. Il problema è che sono considerati rifiuti e c’é l’emissione della diossina. Sono leggi nazionali non regionali“.

INTERVENTO PIERO CLAVERI, SINDACO DI AQUILA D’ARROSCIA

Siamo riusciti a sistemare alcune criticità che avevamo sul nostro territorio. Abbiamo fatto un intervento di consolidamento del ponte e di messa in sicurezza di tante piccole strade. Parlo a nome di tutti i Sindaci, problemi in tutta la nostra piccola Valle Arroscia ne abbiamo tanti. Dopo la chiusura delle Comunità Montane si sono accentuati in maniera esponenziale. Noi Sindaci siamo costretti a fare i salti mortali. Spero che dal 2014, con questa ripresa che tutti dicono dovrebbe esserci, si cerchi di essere tutti partecipi. Dobbiamo, sia noi come Valle Arroscia, sia la Regione, unire le nostre forze per far vedere che ci teniamo al nostro territorio“.

 
 
 
FR_vetrine_3