Home, Politica — 8 gennaio 2014 alle 08:36

“NON MI RICANDIDO IN REGIONE, ACCETTO SCOMMESSE” – Il presidente della Regione Burlando torna a parlare del suo futuro politico. Renzi? “È tosto, sta lavorando bene”.

Il presidente della Regione Liguria Claudio Burlando torna a parlare del suo futuro politico da Aquila D’Arroscia, piccolo comune dell’entroterra imperiese. Durante la visita, Burlando ha risposto così alle domande del cronista di ImperiaPost: Ci sarà un terzo mandato? “Non mi candido più in Regione, l’ho già detto e accetto scommesse”. Cosa pensa del Renzi segretario del PD? “È tosto. […]

di Gabriele Piccardo
Burlando Paita

L’assessore regionale Raffaella Paita e il presidente della Regione Liguria Claudio Burlando

Il presidente della Regione Liguria Claudio Burlando torna a parlare del suo futuro politico da Aquila D’Arroscia, piccolo comune dell’entroterra imperiese.
Durante la visita, Burlando ha risposto così alle domande del cronista di ImperiaPost:
Ci sarà un terzo mandato?
“Non mi candido più in Regione, l’ho già detto e accetto scommesse”.

Cosa pensa del Renzi segretario del PD?
“È tosto. Sta lavorando bene”.

È pronto per entrare nella squadra di Renzi?

“Io l’ho aiutato ma non sono uno che chiede nulla. Se in futuro qualcuno pensa che io possa ancora dare il mio contributo valuterò”.

Nel frattempo si parla già del successore di Burlando. I bookmakers genovesi danno l’assessore alle infrastrutture Raffaella Paita come favorita con il benestare di Burlando. L’unico che potrebbe insidiare l’ascesa della Paita all’interno del PD è il sindaco di Savona Federico Berruti, renziano della prima ora.

Negli ambienti genovesi, se non dovesse andare in porto un ritorno a Roma di Burlando nella squadra di Renzi, si parla anche del possibile approdo di Burlando alla presidenza dell’autorità portuale genovese. Burlando andrebbe a sostituire Luigi Merlo, attuale marito della sua pupilla Raffaela Paita.