Attualità, Home — 10 gennaio 2014 alle 17:39

IL MINISTERO DELL’AMBIENTE DICE NO AI FALÒ SULLE COSTE PER SMALTIRE I DETRITI PORTATI DALLE ONDE DURANTE LE GIORNATE DI MALTEMPO NELLE VACANZE DI NATALE

Il Ministero dell’Ambiente dice no alla Regione Liguria che aveva chiesto di poter autorizzare i numerosi comuni costieri colpiti dalle violente mareggiate del 24 e 25 dicembre scorsi a bruciare sul posto il materiale ligneo che in grande quantità le onde, alte anche 9-10 metri, hanno riversato sulle spiagge. Abbruciamenti richiesti per evitare costosi maltimenti in discarica. Dalle prime indicazioni […]

di Gabriele Piccardo

Detriti borgo prino
Il Ministero dell’Ambiente dice no alla Regione Liguria che aveva chiesto di poter autorizzare i numerosi comuni costieri colpiti dalle violente mareggiate del 24 e 25 dicembre scorsi a bruciare sul posto il materiale ligneo che in grande quantità le onde, alte anche 9-10 metri, hanno riversato sulle spiagge. Abbruciamenti richiesti per evitare costosi maltimenti in discarica.
Dalle prime indicazioni rese note dall’assessore all’Ambiente Renata Briano, inviate da Ispra al Ministero, il legname in questione potrà essere messo dai sindaci, con una ordinanza, a disposizione dei privati interessati alla raccolta, che una volta ripulito da materiali estranei, potranno trasformarlo in legna da ardere e pellet per riscaldamento.
Martedì prossimo è previsto l’atto della Regione Liguria che dovrà disciplinare , sulla base delle direttive ministeriali.