Golfo Dianese, Home — 11 gennaio 2014 alle 15:26

DIANO MARINA. “VENDERE LA CAMANDONE? NON CI PENSINO NEANCHE!” – L’intervento del Sindaco Chiappori: “Ospiterà uffici e scuole”

“Vendersi la Camandone? Non ci pensino neanche!“. Giacomo Chiappori, Sindaco di Diano Marina, è categorico: “In altre parti d’Italia le caserme dismesse vengono date ai Comuni che ne fanno richiesta, noi invece ce la troviamo in vendita senza saperne niente. La Camandone sarà il centro del Comune unico del Golfo Dianese, sono sicuro che tutti i Sindaci sono favorevoli. Non […]

di Redazione

camandone

Vendersi la Camandone? Non ci pensino neanche!“. Giacomo Chiappori, Sindaco di Diano Marina, è categorico: “In altre parti d’Italia le caserme dismesse vengono date ai Comuni che ne fanno richiesta, noi invece ce la troviamo in vendita senza saperne niente. La Camandone sarà il centro del Comune unico del Golfo Dianese, sono sicuro che tutti i Sindaci sono favorevoli. Non ho nessuna intenzione di star bravo e tranquillo mentre qualcuno viene a fare speculazioni immobiliari, tra l’altro in un periodo in cui abbiamo sovrabbondanza di case“.

Vorrei che fosse chiaro – spiega Chiappori – che non è che ci dovrebbero regalare la Camandone. La Camandone è nel Comune di Diano Castello, che ovviamente avrà maggiori benefici rispetto agli altri Comuni, ma è soprattutto un bene di tutto il Golfo dianese e deve essere restituita ai cittadini del Golfo dianese. Adesso è giunta l’ora di lavorare tutti insieme per evitare questo disastro e per dare vita al progetto del Comune unico: a breve incontrerò tutte le Amministrazioni, maggioranze e minoranze, Comune per Comune, e poi i Cittadini, e lavorerò per un referendum che ci porti al Comune unico, per ottimizzare costi e servizi. La Camandone sarà il centro vitale di questo progetto: uffici comunali, servizi, scuole, centro sportivo, centro congressi. Altro che vendita e speculazioni immobiliari!“.

 
 
 
bric