Basket, Home — 1 aprile 2016 alle 09:42

L’IMPERIA BASKET CONQUISTA IL QUINTO POSTO AL TORNEO CIAO RUDY, PRESENTI OLTRE DUEMILA ATLETI

Tornati dal Torneo Nazionale “Ciao Rudy” giunto alla sua 16esima edizione la BKI tira le somme di questa esperienza che ha nei suoi numeri 140 squadre iscritte di varie categorie ed oltre 2200 ragazzi coinvolti.

di Redazione

ajaxmail

Tornati dal Torneo Nazionale “Ciao Rudy” giunto alla sua 16esima edizione la BKI  tira le somme di questa esperienza che ha nei suoi numeri 140 squadre iscritte di varie categorie ed oltre 2200 ragazzi coinvolti.

La compagine ponentina targata In.Net. si è presentata al torneo nel periodo pasquale (dal 25 al 28 marzo) con la Categoria U18 guidata da Coach Damonte e seppur con alti e bassi ha ben figurato classificandosi al quinto posto.

Torniamo con un bel bagaglio d’esperienza e tante partite nelle gambe, dice Coach Damonte, ma ne è sicuramente valsa la pena soprattutto a livello di divertimento, rafforzamento del gruppo e certamente con la scoperta delle diverse e interessanti realtà al di fuori della nostra bella Liguria. Difficile il girone di qualificazione che ci ha visto arrivare terzi, alle spalle delle due squadre che hanno poi disputato la finale: nella prima sfida vinta di una lunghezza (53-52) in una partita ricca di suspence ci siamo trovati di fronte alle Stelle Marine Ostia squadra che prende parte al campionato Élite laziale giocando una partita contratta con basse percentuali al tiro ma che punto su punto e tanto sudore ci ha premiato all’esordio; nella seconda gara nulla invece abbiamo potuto (56-77) contro la forte Basket 2000 Reggio Emilia (vincitrice del torneo) anch’essa partecipante al campionato Élite bolognese che ci ha messo alle strette giocando una partita molto atletica e dalle alte percentuali realizzative lasciando poco spazio alle nostre brevi reazioni. Nell’ultima gara di qualificazione abbiamo incontrato il Cusano Basket squadra lombarda in una partita dai due volti che abbiamo letteralmente gettato al vento (74-58) dopo essere stati in vantaggio anche con un +17 per poi spegnere la luce e subire la fisicità dei milanesi. Nella seconda fase di fronte a noi subito il Basket Palocco, squadra romana, che ci ha visti imporci con un netto 66 a 34 giocando una gara ad alto ritmo e con una buona vena al tiro; nell’ultima gara del torneo siamo riusciti a prevalere sul Basket Giovane Pesaro per 54-38 in una partita molto tattica e dal ritmo blando dovuto soprattutto alla stanchezza. Nota dolente nell’ultima partita l’infortunio al polso di Matteo Cologgi che per fortuna si è rivelato “solo” una brutta distorsione ed al quale faccio i miei auguri di una pronta guarigione; colgo l’occasione per ringraziare e fare i complimenti per professionalità e velocità al Pronto Soccorso dell’Ospedale San Salvatore di Pesaro. A mente fredda e ripensando al torneo nel suo complesso mi rimane l’amaro in bocca perché potevamo fare di più nella terza partita di qualificazione e giocarci successivamente le piazze d’onore tuttavia è stata una bella esperienza che sicuramente rimarrà a me come coach e come persona e spero anche ai ragazzi sia dal punto di vista sportivo che umano.

 

Chiudo ringraziando l’organizzazione nella persona del Sig. Pino Mainieri per l’eccellenza di una competizione dai grandi numeri, l’assistente o meglio l’amico Coach Danilo Pionetti che come sempre si è rivelato grande dispensatore di consigli in campo e “uomo squadra” fuori dal campo, il dirigente/sponsor Renato Savaia che con ammirevole calma riportava sempre la serenità nel gruppo, l’Imperia Rugby per la gentile concessione del loro pulmino ed ultimo ma sicuramente non per importanza Alberto Bruno baluardo in tutti i tornei giovanili fatti negli ultimi 20 anni di basket ad Imperia e vero pilastro per la BKI.

 
 
 
deskimperiapost