Cronaca, Home — 13 gennaio 2014 alle 15:26

DISPOSTO L’ALLONTANAMENTO DA CASA DEL CITTADINO PERUVIANO ARRESTATO IERI – L’uomo è anche accusato di resistenza, lesioni e maltrattamenti in famiglia

Nel pomeriggio di ieri la “Volante” della Questura è intervenuta ancora una volta per un caso di violenza avvenuto tra le mura domestiche all’interno di un appartamento nel centro di Imperia. Ad attendere gli operatori sulla porta di ingresso una cittadina peruviana, vistosamente impaurita, che ha loro mostrato l’alloggio a soqquadro, oltre al marito – un quarantaseienne anch’egli peruviano – […]

di Selena Marvaldi

polizia

Nel pomeriggio di ieri la “Volante” della Questura è intervenuta ancora una volta per un caso di violenza avvenuto tra le mura domestiche all’interno di un appartamento nel centro di Imperia. Ad attendere gli operatori sulla porta di ingresso una cittadina peruviana, vistosamente impaurita, che ha loro mostrato l’alloggio a soqquadro, oltre al marito - un quarantaseienne anch’egli peruviano – completamente ubriaco, che giaceva nel salotto tra mobili e suppellettili rovesciati a terra.

Alla vista dei poliziotti lo straniero, che aveva già malmenato la moglie ed i due figli adolescenti, ha minacciato gli agenti poi si è scagliato contro di loro con calci e pugni, prima di essere immobilizzato e condotto in Questura. Il peruviano è stato, quindi, arrestato per violenza, minacce, resistenza, lesioni ed indagato perché si rifiutava di fornire la proprie generalità e per i maltrattamenti in famiglia, in quanto il suo comportamento nei confronti degli agenti non ha fatto altro che confermare la sua indole violenta, peraltro manifestatasi nei confronti dei suoi congiunti.

A seguito della convalida dell’arresto da parte del GIP, quest’ultima Autorità ha emesso nei confronti dello straniero un allontanamento dalla casa familiare, onde impedire allo stesso di reiterare le sue condotte violente.