Cultura e manifestazioni, Home — 14 gennaio 2014 alle 16:40

LA SCULTURA BAROCCA LIGURE RACCONTATA A IMPERIA – Il 18 e il 25 gennaio due appuntamenti al Museo del Presepe e alla Pinacoteca Civica

Saranno il Museo del Presepe e la Pinacoteca Civica di Imperia, il 18 e 25 gennaio, alle ore 16.30 a ospitare un evento promosso e organizzato dall’Istituto Internazionale di Studi Liguri ente gestore (dal marzo 2012) di tale struttura per conto del Comune di Imperia. Due appuntamenti imperdibili, con protagonisti della ricerca storico artistica ligure. Un miniciclo di appuntamenti culturali […]

di Selena Marvaldi

Scultura Barocca al Museo del PresepeSaranno il Museo del Presepe e la Pinacoteca Civica di Imperia, il 18 e 25 gennaio, alle ore 16.30 a ospitare un evento promosso e organizzato dall’Istituto Internazionale di Studi Liguri ente gestore (dal marzo 2012) di tale struttura per conto del Comune di Imperia.

Due appuntamenti imperdibili, con protagonisti della ricerca storico artistica ligure. Un miniciclo di appuntamenti culturali che non poteva non avere uno scenario come quello scelto in una location che propone un tesoro sempre da scoprire, con le sue statue, i suoi caratteri, la sua storia affascinante, specchio della cultura e delle capacità dei Berio, antica famiglia portorina di commercianti e di uomini di lettere e di chiesa. Una ragione di più per visitare presepe e pinacoteca.

Non a caso i due appuntamenti hanno quale titolo Passionalità e fantasia. Colloqui sulla scultura barocca ligure da Maragliano ai maestri del marmo. Primo relatore sarà Antonio Rolandi Ricci, sabato 18 gennaio, che parlerà del fenomeno Maragliano nella Diocesi di Albenga-Imperia. Da anni Rolandi Ricci esplora la dimensione artistica e religiosa ligure e si è distinto proprio per accurate analisi sia in campo pittorico che in ambito scultoreo, con soluzioni importanti per quanto riguarda l’ambito barocco. La sua indubbia capacità ha portato a rinnovare attribuzioni e soprattutto ha promosso restauri in ogni dove, puntualmente messi in mostra in questi anni presso il museo diocesano di Albenga.

Sabato 25 gennaio, sarà la volta della professoressa Fausta Franchini Guelfi, che svilupperà il tema della scultura marmorea a Genova tra Seicento e Settecento in relazione alle famiglie aristocratiche. Pagine di storia reale e vissuta narrate da una relatrice molto amata per la sua chiarezza e la sua affabilità. Introduzione a cura di Alessandro Giacobbe che agirà anche da moderatore durante i dibattiti. «Si tratta di un’altra opportunità per vivere un momento di cultura – dichiara l’Assessore alla Cultura del Comune di Imperia Sara Serafini – sfruttando il patrimonio artistico che le strutture cittadine offrono e che presentano i giusti connotati per creare l’atmosfera ideale per eventi di questo tenore».