Attualità, Home — 15 gennaio 2014 alle 14:29

SPESE PAZZE IN REGIONE. L’AVVOCATO IMPERIESE PANERO CHIEDERÀ I DANNI – “Hanno usato anche i miei soldi. Mi costituirò parte civile”

Dopo l’arresto di ieri di Nicolò Scialfa, ex vicepresidente della Giunta regionale della Liguria per essersi appropriato di 70 mila euro, senza giustificazioni, appartenenti ai fondi del gruppo IDV, l’avvocato Enrico Panero ha scritto un post su Facebook in cui dichiarava: “Considerato che sono anche soldi miei, mi costituirò parte civile nel procedimento che si instaurerà a carico dei responsabili“. […]

di Selena Marvaldi

panero

Dopo l’arresto di ieri di Nicolò Scialfa, ex vicepresidente della Giunta regionale della Liguria per essersi appropriato di 70 mila euro, senza giustificazioni, appartenenti ai fondi del gruppo IDV, l’avvocato Enrico Panero ha scritto un post su Facebook in cui dichiarava: “Considerato che sono anche soldi miei, mi costituirò parte civile nel procedimento che si instaurerà a carico dei responsabili“.

Contattato da Imperiapost l’avvocato ha spiegato il perchè della sua dichiarazione:

E’ una provocazione – dichiara il dottore Panero - ma è legata alla necessità di ascrivere la responsabilità non solo politica, ma anche civile e penale di chi dovrebbe occuparsi delle cose pubbliche e invece non lo fa. Hanno usato i soldi dei contribuenti per i fatti loro e penso che i cittadini debbano tornare a occuparsi della politca, non subire la mala gestione di quest’ultima”

“Ritengo necessario in un congiuntura economica come quella attuale, che spesso porta le persone a compiere gesti estremi, un ritorno all’azione; c’è bisogno di un sussulto di legalità. Letta la notizia ho detto “Basta, quale reazione nella legalità posso fare?” E così ho deciso di costituirmi parte civile e poi i soldi ricavati andranno devoluti in beneficenza o a chi ne ha bisogno”.

“Ora vedremo cosa succederà – conclude l’avvocato -  ma l’arresto è prodromico alle attività di giustizia. Mantengo le promesso e avendo ricevuto anche qualche telefonata di sostegno e di supporto dopo la pubblicazione del post su Facebook, porterò avanti la cosa. A volte le provocazioni fanno bene, se viviamo non chiedendoci mai il perchè di ciò che succede rimaniamo spettatori della vita, ogni tanto serve agire e mi fa sentire un uomo migliore“.