Attualità, Home — 21 gennaio 2014 alle 18:59

TRENO DERAGLIATO. LA FERROVIA RIAPRIRÀ ENTRO 6 SETTIMANE A VELOCITÀ RIDOTTA – Concluso il summit romano. Dei lavori si occuperà l’RFI

Il tratto ferroviario chiuso a causa del deragliamento dell’Intercity 660 verrà riaperto al traffico entro 6 settimane. È questo il più importante verdetto emerso dal summit romano al quale hanno partecipato i Ministro Andrea Orlando e Maurizio Lupi, il presidente della Regione Liguria Claudio Burlando con gli assessori Raffaella Paita e Enrico Vesco, il Sindaco di Andora Franco Floris e […]

di Mattia Mangraviti
Un momento del summit romano. Foto Anci Liguria

Un momento del summit romano. Foto Anci Liguria

Il tratto ferroviario chiuso a causa del deragliamento dell’Intercity 660 verrà riaperto al traffico entro 6 settimane. È questo il più importante verdetto emerso dal summit romano al quale hanno partecipato i Ministro Andrea Orlando e Maurizio Lupi, il presidente della Regione Liguria Claudio Burlando con gli assessori Raffaella Paita e Enrico Vesco, il Sindaco di Andora Franco Floris e il Sindaco di Chiavari Roberto Levaggi, rispettivamente nell’ufficio di presidenza nazionale Anci e vicepresidente Anci Liguria.
Si occuperà dei lavori l’Rfi – ha spiegato a ImperiaPost il Sindaco di Andora Floris – in primo luogo con la rimozione della frana, successivamente con la rimozione del treno e la riattivazione della linea a velocità ridotta e infine con la messa in sicurezza dell’intero versante. Quest’ultimo intervento, in particolare, richiederà un maggiore dispendio economico e tempi lunghi“.

Altra buona notizia è la riapertura, venerdì prossimo, dell’Aurelia all’altezza di Capo Mele – continua Floris – L’Anas, infatti, si è impegnata a rimuovere la frana”.

In ultimo – conclude Floris – il Ministro Lupi si è detto possibilista in merito alla richiesta del presidente della Provincia di Savona De Michelis di abbattimento del 30% del pedaggio dell’autostrada dei Fiori nel tratto San Bartolomeo al Mare-Albenga“.