Cultura e manifestazioni, Home — 24 gennaio 2014 alle 09:38

“27 GENNAIO ’44/’45, UN GIORNO DUE MEMORIE” – Sabato 25, una serata in onore delle vittime della guerra con il gruppo teatrale “L’attrito”

Il gruppo teatrale L’Attrito organizza per sabato 25 gennaio, alle ore 21.15, una serata di riflessione su due date vicine nel tempo e nella storica, che racchiudono ognuna a suo modo i valori della resistenza, della sopravvivenza, del potere che diventa sterminio e del ricordo che si fa commemorazione. Il 27 gennaio del 1944 sulle montagne di Alto, Cuneo, Felice […]

di Selena Marvaldi

unnamed

Il gruppo teatrale L’Attrito organizza per sabato 25 gennaio, alle ore 21.15, una serata di riflessione su due date vicine nel tempo e nella storica, che racchiudono ognuna a suo modo i valori della resistenza, della sopravvivenza, del potere che diventa sterminio e del ricordo che si fa commemorazione.

Il 27 gennaio del 1944 sulle montagne di Alto, Cuneo, Felice Cascione comandante partigiano di una delle brigate Garibaldi, per mano nazi-fascista, vide la morte. Il 27 gennaio 1945 l’esercito sovietico dell’armata rossa liberà Auschwitz, il più grande campo di sterminio nazista.

Dal 2000 il 27 gennaio è la data istituzionale della “Giornata della Memoria”. Il gruppo teatrale “L’attrito”, invitando la cittadinanza a partecipare propone con l’iniziativia “27 gennaio ’44/’45, un giorno due memorie”, una serata aperta a letture, video e performance teatrali.

Appuntamento in via Bossi 45, Borgo Foce, Imperia Porto Maurizio. Ore 21.15, ingresso ad offerta libera.