Cultura e manifestazioni, Home — 31 gennaio 2014 alle 15:49

TEATRO LO SPAZIO VUOTO – “OSCAR E LA DAMA IN ROSA”: lo spettacolo in musica e parole di Amanda Sandrelli

I due spettacoli che hanno aperto la stagione teatrale de Lo Spazio di Vuoto di Imperia hanno registrato il tutto esaurito in ogni numero di posti; lo stesso si preannuncia per la prossima serata di domenica 2 febbraio alle 21,15 con Amanda Sandrelli in ‘Oscar e la dama in rosa’. Il testo, tratto da un piccolo capolavoro della letteratura, è […]

di Selena Marvaldi

3 Amanda Sandrelli 02 febbraio

I due spettacoli che hanno aperto la stagione teatrale de Lo Spazio di Vuoto di Imperia hanno registrato il tutto esaurito in ogni numero di posti; lo stesso si preannuncia per la prossima serata di domenica 2 febbraio alle 21,15 con Amanda Sandrelli in ‘Oscar e la dama in rosa’.

Il testo, tratto da un piccolo capolavoro della letteratura, è un monologo di parole e musica in cui Amanda Sandrelli interpreta Oscar, un bambino malato di leucemia che, grazie all’amicizia con nonna Rosa, una volontaria dell’ospedale in cui è ricoverato, vive in dodici giorni dodici anni della sua vita.

Una favola. Più malinconica che triste. E delicata. E lucida. Come solo i bambini sanno essere: delicati e lucidi. Oscar è consapevole che la sua è una vita ‘a termine’: gli adulti spesso non se ne rendono conto. Oscar sa che tutti gli mentono, ma li perdona, alla fine perdona anche i suoi stessi genitori. Oscar però vive ogni attimo della sua vita come fosse l’ultimo con intensità, attenzione, amore, persino felicità. Un affresco popolato da tanti personaggi questo monologo a più voci.

Amanda Sandrelli, con la sua voce e un pigiama, parla con Dio attraverso Oscar e racconta uno spaccato che appartiene a tutti: il confronto con la caducità dell’esistenza, con la malattia e con la morte. E lo fa, come Oscar, con partecipazione e distacco, trasportando il pubblico da momenti di riso ad altri di commozione.

Il prossimo appuntamento, sabato 15 febbraio, sarà il primo con la musica per il recital di pianoforte con l’apprezzato artista imperiese Giovanni Doria Miglietta (fuori abbonamento).