Home, Imperia — 14 ottobre 2016 alle 15:30

SVOLTA STORICA PER IL FUTURO DI IMPERIA. VIA LIBERA ALLA PISTA CICLABILE, IL GOVERNO RENZI FINANZIA IL PROGETTO CON 18 MILIONI DI EURO/I DETTAGLI

Nel giro di due settimane a Imperia sono arrivati così oltre 24 milioni di euro destinati a opere pubbliche.

di Gabriele Piccardo

14678142_10209194782120571_5082394_o

“Finanziati tutti i progetti per le periferie presentati: 121 progetti per 2,1 miliardi. Si fa sul serio #anci2016″. Con questo tweet il premier Matteo Renzi ha annunciato di aver finanziato tutti i progetti presentati, tra cui anche quello di Imperia, per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie, delle città metropolitane, dei comuni capoluogo di provincia, con un progetto di riuso del sedime ferroviario che entro dicembre sarà lasciato libero, con il trasferimento a monte della ferrovia. Nel giro di due settimane a Imperia sono arrivati così oltre 24 milioni di euro destinati a opere pubbliche. 

L’intervento non si limita a realizzare il prolungamento del percorso ciclabile già esistente tra Ospedaletti e San Lorenzo (Area 24), ma è anche mirato a riqualificare alcune aree circostanti il tracciato. L’importo massimo che potrà essere richiesto per ogni singolo progetto è 18 milioni di euro. Il bando ha assegnato  un punteggio aggiuntivo a quei progetti che sono stati capaci di creare sinergia con investimenti privati e in collegamento con l’opera pubblica in progetto.

LA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO DA PARTE DELL’ASSESSORE FRESIA

“Il discorso si è incanalato – ha commentato l’assessore all’urbanistica Enrica Fresia - in una scommessa che la nostra amministrazione sta portando avanti che è la partecipazione al bando delle periferie. Il Ministero ha indetto un bando a cui possono partecipare i capoluoghi di provincia con un massimo di 18 milioni di euro come finanziamento. Il bando prevede la possibilità di investire questi 18 milioni nel recupero di aree degradate quindi periferie urbane. La scommessa che noi abbiamo fatto è partita da un’idea: dal 12 di dicembre la linea ferroviaria dismessa diventerà una potenziale periferia e una zona in cui si potrebbe instaurare del degrado. Noi chiediamo che questi 18 milioni di euro vengano investiti in quest’area degradata come? C’è Area24 che da Ospedaletti ha riutilizzato la linea ferroviaria fino a San Lorenzo. Noi prevediamo la continuazione di questa linea ciclabile da San Lorenzo fino a Imperia e successivamente.

Questo è un volano non solo per Imperia ma per tutta la nostra provincia. Cosa prevediamo? Il riutilizzo della sede ferroviaria e speriamo che quello che per noi è un germoglio diventi su tutta la città una ramificazione di interventi questo perché il riutilizzo della linea ferroviaria può unire i quartieri che ora sono divisi, può dare viabilità a zone degradate, il retro di tutti i palazzi di via Trento e le Ferriere che sono staccate dalla città, per unire Porto e Oneglia facendo si che la parte centrale, quello che sta iniziando ad essere il Parco Urbano venga riutilizzato e diventi un nodo, una connessione tra due parti di città che forse si parlano ancora troppo poco”.

 

 
 
 
bric