Cultura e manifestazioni, Home — 1 febbraio 2014 alle 11:48

SMART FEST 2014. QUESTA SERA AL TEATRO SALVINI DI PIEVE DI TECO LA PREMIAZIONE: 10 le opere finaliste scelte tra gli oltre 100 filmati pervenuti

Sono stati selezionati 10 lavori, tra poco meno di 100 pervenuti, per questa prima edizione dello SmartFest, cresciuta grazie all’interessamento della Regione Liguria, della Provincia di Imperia, del Comune di Riva Ligure, del Comune di Pieve di Teco, e degli sponsor Ariston Srl, ETT Solutions e Agenzia Internazionale di Traduzioni RSG. La serata di premiazione, che vedrà assegnare premi in […]

di Selena Marvaldi

smart festival

Sono stati selezionati 10 lavori, tra poco meno di 100 pervenuti, per questa prima edizione dello SmartFest, cresciuta grazie all’interessamento della Regione Liguria, della Provincia di Imperia, del Comune di Riva Ligure, del Comune di Pieve di Teco, e degli sponsor Ariston Srl, ETT Solutions e Agenzia Internazionale di Traduzioni RSG.
La serata di premiazione, che vedrà assegnare premi in denaro e in tecnologia, si svolgerà nella preziosa cornice del Teatro Salvini di Pieve di Teco la sera del 1 febbraio alle ore 21, in un felice connubio tra il nuovo e l’antico.

Questi i video in concorso, che verranno proiettati al pubblico: Claudia Aprosio, “Viaggio nella Liguria”; Simone Caridi, “Ghost Tour”; Riccardo Di Gerlando, “Controcorrente”; Simone Imperatrice, “Tesori dal mondo”; Mario Molinari, “Per Bragno”; Giorgio Montanari e Davide Staunovo Polacco, “Per un giorno sì”; Janneth Oyancehoyos, “L’intervista del muro a secco”; Stefano Piccoli, “Il favoloso pesto della Liguria”; Roberto Pisano, “A cima de ponente”; Alessandro Scibilia, “Il sorriso della Bagiua”.

Nella serata sarà presente la prestigiosa giuria composta da: Federico Bozzano, matte painter creatore degli sfondi virtuali, tra gli altri, del film “Avatar” di James Cameron, di “Amabili resti” di Peter Jackson, de “La leggenda del pianista sull’oceano” di Giuseppe Tornatore; Eugenio Buonaccorsi, ordinario di Storia del Teatro, già fondatore del Dams di Imperia, del Teatro della Tosse di Genova e di importanti realtà legate al mondo dello spettacolo sul territorio nazionale e internazionale; Simone Gandolfo, attore e regista impegnato attualmente dietro la macchina da presa nell’action reality “Pericolo Verticale”, in onda su Sky Uno, e come protagonista nelle riprese della nuova stagione della serie televisiva “RIS”, in onda su Canale 5; Giovanni Robbiano, docente universitario di Linguaggio Cinematografico, sceneggiatore e regista, tra gli altri lavori, delle pellicole cinematografiche “500”, “Figurine” e “Hermano” con Rade Šerbedžija, Paolo V
illaggio e Emil Kusturica.

SmartFest è prodotto dall’Associazione Culturale T&T guidata da Umberto Airaudi con la collaborazione di Alessandro De Blasi. All’ideazione della manifestazione da parte di Federica Natta, PhD in Arti, Spettacolo e Nuove Tecnologie dell’Università di Genova, ha contribuito il designer e organizzatore di eventi Diego Lupano. Federico Bozzano, oltre a collaborare all’ideazione, ha diretto gli spot cinematografici di promozione dell’evento insieme a Eugenio Ripepi, che nello SmartFest compare anche in veste di organizzatore. La grafica dell’evento è stata curata da Giorgia Brusco.

La premiazione al Teatro Salvini, che si svolgerà con l’apporto di LA Techonologies e AF Produzioni Video, prevede degli intermezzi musicali a cura dei 15 elementi dell’OpenOrchestra diretta da Marco Reghezza, maestro compositore i cui brani sono stati presentati e hanno vinto prestigiosi premi in Germania, Spagna, Inghilterra, Bulgaria, Giappone e Stati Uniti.

Ospite speciale della serata sarà il cantautore Max Manfredi, già Premio Tenco con il suo più recente lavoro discografico, “Luna persa”. Max Manfredi parlerà in anteprima del suo nuovo album in preparazione, “Dremong”, e verrà proiettato un backstage “smart” proposto da Primigenia Produzioni come testimonianza di questa nuova fatica del cantautore genovese.

La serata sarà presentata da Eugenio Ripepi.

L’ingresso è libero fino a esaurimento posti.