Attualità, Home — 7 novembre 2016 alle 07:38

MARCO E LAURA, 2400 CHILOMETRI A PIEDI PER COMBATTERE IL CANCRO. IMPERIA E DIANO MARINA TRA LE TAPPE DEL LUNGO VIAGGIO/LA STORIA

Un viaggio di 2400 chilometri, a piedi, da Bergamo a Santiago, per sensibilizzare le persone sulla prevenzione e sulla lotta contro il cancro e per raccogliere fondi da destinare all’acquisto di apparecchiature per la diagnosi precoce della malattia.

di Redazione

cammino_cancro

Un viaggio di 2400 chilometri, a piedi, da Bergamo a Santiago, chiedendo ospitalità e un pasto caldo, per sensibilizzare le persone sulla prevenzione e la lotta contro il cancro, e per raccogliere fondi da destinare all’acquisto di apparecchiature per la diagnosi precoce della malattia. È questo l’audace progetto di una coppia di Monasterolo, Marco Rovati, 40 anni, e Laura Bonetti, 44 anni, che avrà inizio il 19 novembre e vedrà come tappe anche molte località liguri, in primis Diano Marina e Torrazza.

Marco e Laura sono esperti viaggiatori. Come raccontano sul loro sito “2cuorincammino.it”, creato in vista della loro impresa, nella loro vita hanno attraversato il Sud-Est Asiatico, il Sud America, l’India, il Nepal e molti altri luoghi, vivendo strabilianti avventure in giro per il mondo. 

I loro viaggi, però, non sono volti solamente alla scoperta di nuovi luoghi da esplorare, bensì vogliono avere una finalità benefica e sociale. Per questo motivo, la coppia collabora da diverso tempo con un’associazione che si adopera per la raccolta fondi da destinare alla ricerca contro i tumori, “Cuore di Donna”, la quale ha aderito alla loro iniziativa, dato l’intento di portare l’attenzione sull’importante tematica della prevenzione. L‘obiettivo di Marco e Laura, però, non si limita solo a questo. Il loro progetto è anche e soprattutto quello di organizzare una raccolta fondi per finanziare l’acquisto di un nuovo ecografo e di apparecchiature per la senologia, per una struttura ospedaliera nella provincia di Bergamo. Inoltre, questa iniziativa permetterà di far emergere le testimonianze di donne che hanno lottato contro il cancro e condividerle con il numero più alto possibile di persone.

Ultimamente i due viaggiatori hanno percorso la via Francese e la via Portoghese verso Santiago e questa volta, per raggiungere la meta del famoso cammino, hanno deciso di percorrere un’altra via: partendo da Casazza (Bergamo), scelta proprio perché ospita la sede di “Cuore di Donna”, attraverseranno la  Lombardia, il Piemonte e la Liguria. A quel punto entreranno in Francia, per poi giungere in Spagna e raggiungere la meta, Santiago, nella regione più occidentale della Spagna, la Galizia.

Per compiere questo lungo cammino impiegheranno più di 3 mesi e, per farlo in totale autonomia, hanno bisogno di trovare appoggi in ogni località in cui si fermeranno. Le spese del viaggio sono infatti interamente sostenute da loro e dagli sponsor, e tutto il ricavato delle donazioni sarà utilizzato esclusivamente per l’acquisto delle attrezzature mediche. Attraversando la Liguria, la coppia passerà anche per la provincia di Imperia e le tappe previste sono Diano Marina (8 dicembre), Torrazza (9 dicembre), Sanremo (10 e 11 dicembre) e Ventimiglia (12 dicembre). Chiunque volesse contribuire all’iniziativa, oltre a effettuare una donazione attraverso il sito, può offrirsi di ospitarli (in particolare, a Torrazza e a Sanremo non hanno ancora trovato una sistemazione per la notte), offrirgli un pasto caldo, oppure può decidere di unirsi a loro nel cammino, anche solo per un breve tratto. 

Per tutte le informazioni visita il loro sito, cliccando qui.

 A cura di Gaia Ammirati