Cultura e manifestazioni, Home — 3 febbraio 2014 alle 13:00

CINEFORUM IMPERIA – IN PROGRAMMA LA PROIEZIONE DI “EVA”: il film di Kike Maillo sostituisce la proiezione di “Salvo”

Il film in programma questa sera, Salvo di Fabio Grassadonia, Antonio Piazza, non sarà proiettato. “Non per nostra volontà – dichiarano gli organizzatori -  ma per un problema tecnico inaspettato e a cui non abbiamo modo di porre rimedio. Si spera che il film possa venir recuperato più avanti, in una delle due date “Film a sorpresa” se non il […]

di Selena Marvaldi

eva

Il film in programma questa sera, Salvo di Fabio Grassadonia, Antonio Piazza, non sarà proiettato. “Non per nostra volontà – dichiarano gli organizzatori -  ma per un problema tecnico inaspettato e a cui non abbiamo modo di porre rimedio. Si spera che il film possa venir recuperato più avanti, in una delle due date “Film a sorpresa” se non il prossimo anno. Il fatto che non abbiamo la pellicola Salvo, non significa che domani non ci sia Cineforum. Salvo sarà infatti sostituito con un altro film, ugualmente bello e interessante se non di più: Eva. Ed è di Eva che quindi parliamo subito qui sotto. Per chi legge la newsletter da tempo questo nome non risulterà nuovo. Lo avevo visto in quel di Sitges in occasione del Festival del Cinema Fantastico della Catalogna”.

Un film pieno di sentimento e dove i rapporti tra i personaggi sono importanti tanto quanto la vicenda che vivono. Kike Maillo esordisce quindi una interessantissima opera prima dimostrando che se ci sono fantasia, professionalità, capacità, idee, si possa realizzare un film di fantascienza valido nonostante il budget “ridicolo” (circa 6 milioni di dollari). Merito anche della straordinaria prova di tutto il cast e in particolare dei 5 protagonisti:
  • Il protagonista Alex è interpretato dall’attore tedesco Daniel Brühl, ma nato a Barcellona e di madre spagnola, che a 36 ha già all’attivo qualcosa come una cinquantina di film. Tra i suoi ruoi come protagonista lo ricordiamo in Good Bye, Lenin!, che lo portò alla fama internazionale, e in Salvador – 26 anni contro. Ha recitato per Quentin Tarantino in Bastardi senza gloria e per Juan Carlos Fresnadillo in Intruders. Quest’anno lo abbiamo visto interpretare Niki Lauda del film Rush di Ron Howard e Daniel Berg in Il quinto potere, film su WikiLeaks.
  • Eva. Non so come sarebbe potuto essere questo film senza il talento straordinario della giovanissima (non aveva 12 anni quando il film è stato girato) Claudia Vega. Prima volta sullo schermo, scelta con un provino, Claudia ha saputo riempire la pellicola di vitalità, semplicità, spontaneità e voglia di vivere. La sua bravura è stata notata dal cinema e dopo Eva ha già partecipato ai film, ancora inediti in Italia, Zipi y Zape y el club de la canica e Horizonte.
  • David, fratello di Alex e marito di Lana (tra l’altro tutti e tre gli attori della medesima classe, il 1978), è interpretato da Alberto Ammann attore argentino ben noto al nostro pubblico perché protagonista di quel bel film carcerario spagnolo che abbiamo proiettato qualche anno fa dal titolo Cella 211. Tra i suoi altri film Tesis sobre un homicidio e Mindscape ancora non arrivati in Italia.
  • Lana è interpretata da una delle mie attrici spagnole preferite, la bellissima Marta Etura, anche lei vista in Cella 211 oltre che, recentemente, nel bel thriller Bed Time di Jaume Balaguerò.
  • chiudiamo con il maggiordomo Max, interpretato da Lluis Homar, attore spagnolo noto in italia per La mala educaciòn e Gli abbracci spezzati di Pedro Almodóvar e per Con gli occhi dell’assassino di Guillem Morales.