Home, Imperia — 3 febbraio 2014 alle 18:34

“FERRIERE FUORI CONTROLLO. HANNO ADDIRITTURA SPARATO A UN GATTO, UNO SPETTACOLO TREMENDO” – La denuncia shock di una residente

“Sono circa due anni che i ragazzini rigano le auto parcheggiate nella zona delle Ferriere, ma ora la situazione è fuori controllo“. E’ agguerrita Daniela Del Mistero e ha deciso di dire basta al velo di “omertà” che avvolge le Ferriere e Borgo San Moro in merito agli atti vandalici che turbano tutti gli abitanti della zona. Contatta da Imperiapost […]

di Selena Marvaldi

ferriereSono circa due anni che i ragazzini rigano le auto parcheggiate nella zona delle Ferriere, ma ora la situazione è fuori controllo“. E’ agguerrita Daniela Del Mistero e ha deciso di dire basta al velo di “omertà” che avvolge le Ferriere e Borgo San Moro in merito agli atti vandalici che turbano tutti gli abitanti della zona.

Contatta da Imperiapost la donna ha dichiarato: “La notte tra il 31 e l’1 febbraio ho sentito un gatto miagolare fortissimo, disperato e dopo poco uno sparo, la mattina dopo, andandoa prendere l’auto ho visto lo spettacolo raccapricciante di questo gatto morto e accanto a lui il proiettile rosso. Non è stato difficile collegare quello che avevo sentito la notte prima a quanto mi trovavo davanti. Ma non è un episodio sporadico, alle Ferriere sono circa due anni che tutti abbiamo le auto rigate, a me hanno anche scritto ‘Ciao’ a caratteri cubitali sull’auto con le chiavi. Ho imparato a lasciare l’auto sporca così almeno scrivono col dito, ma stanno esagerando: auto rigate, motorini rubati, gommini dei tergicristalli spariti, probabilmente usati come laccio emostatico per drogarsi. Le autorità devono intervenire, ma visto che nessuno faceva nulla ho deciso di scrivere una lettera e poi pubblicarla su Facebook per denunciare i fatti“.

Spero che inizieranno a fare qualche ronda di controllo serale soprattutto nel giardinetto di Via de Marchi, altrimenti non so cosa succederà“conclude la signora Daniela.

Questo il testo della lettera inviata ai Vigili Urbani, Questura e ai giornali locali per denunciare i fatti:

Buongiorno, chiedo scusa per il distrurbo. Mi chiamo Daniela Del Mistero e da sempre abito nella zona Ferriere/Borgo San Moro.
Mi permetto di informarvi che la tanto rinomata e amata zona Ferriere sta prendendo una brutta piega a causa dei frequentatori dei giardinetti posti in Via de Marchi vicino al gommista.
Nati per far giocare i bambini delle scuole seguiti dalle madri… oggi i giardinetti sono il ritrovo di ragazzini fuori controllo… Da più di un anno ormai le macchine posteggiate vengono rigate, in particolare quelle nuove, i tergicristalli vengono privati dei loro gommini, che a quanto pare sono utili come laccio emostatico, i ragazzi “si girano” droghe e fumo senza neppure preoccuparsi dei passanti, tanto nessuno interviene perchè è molto più sicuro girarsi dall’altra parte…. onde evitare di trovarsi la macchina con danni ben più gravi di una “semplice” riga. La situazione però ora è decisamente degenerata e non contenti di droga, fumo e atti vandalici ora MALTRATTIAMO ANCHE GLI ANIMALI… cosa che ritengo non più accettabile e che necessiti di un intervento da parte delle autorità.

Già segnalato ai vigili della zona (che mi hanno invitato ad inviare questa mail), nella notte del 31 gennaio (per la precisione tra le h. 22.50 e le 23.30) si sono sentita “grida” terrificanti di un povero gatto. Pochi minuti dopo è partito anche uno sparo.
Dalla finestra non ho potuto vedere la zona, quindi non ho collegato i fatti. Il mattino dopo mentre mi dirigevo verso la macchina parcheggiata appunto dai giardini e ho potuto, con spettacolo a dir poco rivoltante, collegare entrambe i fatti.
Lo sparo udito era per gli occhi del povero gatto che a quanto pare si era lamentato per altri atti a lui inflitti. Tutto ciò a causato la sua morte e la sua fine… per strada in bella vista a tutti.
I ragazzi del benzinaio Agip gli hanno dato degna sepoltura, e anche loro ringraziano per la propria auto rigata proprio qualche giorno fa. Stessa zona.
A voi giudizi o altro. Grata per l’attenzione, porgo distinti. Daniela Del Mistero“.