Home, Politica — 3 febbraio 2014 alle 18:14

REGIONE – MANCA IL NUMERO LEGALE, SALTA LA COMMISSIONE ATTIVITÀ PRODUTTIVE. MELGRATI (FI):”Non possiamo più tollerare questo andazzo”

“Non possiamo più tollerare questo andazzo da parte della maggioranza e, come abbiamo detto, non siamo più disponibili a fare da stampella per le gravi carenze di questa amministrazione.” Sono queste le parole dei consiglieri regionali di minoranza Marco Melgrati, Gino Garibaldi, Franco Rocca, Lorenzo Pellerano, Edoardo Rixi dopo il rinvio della IV Commissione per mancanza del numero legale. “Oggi si è […]

di Gabriele Piccardo

melgrati

“Non possiamo più tollerare questo andazzo da parte della maggioranza e, come abbiamo detto, non siamo più disponibili a fare da stampella per le gravi carenze di questa amministrazione.” Sono queste le parole dei consiglieri regionali di minoranza Marco Melgrati, Gino Garibaldi, Franco Rocca, Lorenzo Pellerano, Edoardo Rixi dopo il rinvio della IV Commissione per mancanza del numero legale.

“Oggi si è svolta solo una parte della IV Commissione dedicata al Decreto Legge sul rilancio dell’Agricoltura e della Silvicoltura per la salvaguardia del territorio rurale istituzione della “Banca Regionale della Terra”, peraltro ampiamente dibattuta da parte dei consiglieri di minoranza che hanno chiesto un rinvio alla prossima settimana per meglio approfondire gli emendamenti presentati dall’Assessore e dai Consiglieri; dopo la sospensione di cinque minuti in attesa dell’arrivo dell’assessore Vesco, il parterre della Commissione si era praticamente svuotato dei membri di maggioranza.

Solo tre Consiglieri in quota PD tra cui gli ultimi due entrati, che forse non hanno ancora assorbito i malvezzi dei consiglieri più “anziani”, e il Presidente della Commissione erano rimasti a presidiare. E non potendo contare sui voti della minoranza non raggiungevano più il numero legale. Infatti gli esponenti di Forza Italia con il capogruppo Melgrati, della Lega Nord con Rixi, del Nuovo Centrodestra con Garibaldi e Rocca e la Lista Biasotti con Pellerano sollevavano la pregiudiziale del numero legale, che deve essere garantito dalla maggioranza e abbandonavano l’aula della Commissione constatando a malincuore che ancora una volta per grave difetto della maggioranza non si riusciva a lavorare”.

Dispiace ancora di più – prosegue Melgrati – perché anche a detta dell’Assessore Vesco questo parere su cui la Commissione deve esprimersi con un voto sulle linee guida per la predisposizione dello Statuto e dei regolamenti dell’Agenzia regionale per il Trasporto Pubblico Locale e direttive relative alle quote di partecipazione degli enti proprietari, è argomento di importanza strategica.

“Non possiamo, non vogliamo e non dobbiamo più – concludono i commissari della IV Commissione Melgrati Forza Italia, Rixi Lega Nord, Garibaldi e Rocca del Nuovo Centrodestra e Pellerano Lista Biasotti – tenere il sacco a questa amministrazione che naviga nella nebbia e mostra i suoi limiti, le sue contraddizioni, le sue risse interne e le sue rese dei conti palesi o occulte ad ogni occasione”.