Attualità, Home — 4 febbraio 2014 alle 14:17

APPROVATO IL CALENDARIO SCOLASTICO. ECCO LE DATE E I GIORNI DI VACANZA – Si tornerà in classe il 15 settembre

Calendario scolastico senza particolari sorprese quello che è stato approvato dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore all’istruzione e al bilancio, Pippo Rossetti. Le lezioni ricominceranno lunedì 15 settembre 2014 e termineranno mercoledì 10 giugno 2015 in tutte le scuole di ogni ordine e grado della Liguria. Le scuole dell’infanzia invece chiuderanno lunedì 29 giugno 2015. Complessivamente sono previsti 209 giorni […]

di Redazione

image

Calendario scolastico senza particolari sorprese quello che è stato approvato dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore all’istruzione e al bilancio, Pippo Rossetti.
Le lezioni ricominceranno lunedì 15 settembre 2014 e termineranno mercoledì 10 giugno 2015 in tutte le scuole di ogni ordine e grado della Liguria. Le scuole dell’infanzia invece chiuderanno lunedì 29 giugno 2015.
Complessivamente sono previsti 209 giorni di lezione che scendono a 208 nel caso in cui la festa del Santo patrono cada in un giorno in cui è previsto lo svolgimento delle lezioni. I giorni di vacanza dalle attività didattiche e educative, oltre a quelli stabiliti a livello nazionale (tutte le domeniche, il 1° novembre, l’8 dicembre, il 25 e il 26 dicembre, il 1° gennaio, il 6 gennaio, il lunedì dopo Pasqua, il 25 aprile, il 1° maggio, il 2 giugno e la festa del Santo patrono) saranno il 2 novembre, il 23, 24, 27, 28, 30 e 31 dicembre, il 2,3,4 gennaio e dal 17 al 19 aprile compresi per le vacanze pasquali.

Si tratta di un calendario senza sorprese – commenta l’assessore Rossetti – perché la scuola non ne ha proprio bisogno, almeno da questo punto di vista. Un patrimonio di tempo da utilizzare bene, con i vincoli e anche le opportunità dell’autonomia scolastica, centrando l’attenzione sui processi educativi nella vita in classe, per trovare spunti di innovazione nel modo di pensare la scuola e di fare didattica. La tempestività con cui abbiamo approvato il calendario consentirà a tutti, operatori e famiglie, di programmare per tempo la prossima estate in vista del primo campanello del nuovo anno”.