Attualità, Home — 4 febbraio 2014 alle 16:28

REGIONALE DELLE 7.33 PER VENTIMIGLIA SOPPRESSO 4 VOLTE IN 7 GIORNI – La rabbia dei pendolari: “Siamo esasperati. Molto spesso non c’è neanche il bus sostitutivo”

A quasi un mese dal deragliamento del 17 gennaio scorso, che ha provocato il blocco della ferrovia nella tratta Andora-San Bartolomeo al Mare, la situazione del traffico ferroviario risulta ancora altamente deficitaria. Per i pendolari i ritardi sono ormai all’ordine del giorno, non solo per chi è diretto verso Genova, ma anche per chi ogni mattina deve recarsi a Sanremo […]

di Redazione

image

A quasi un mese dal deragliamento del 17 gennaio scorso, che ha provocato il blocco della ferrovia nella tratta Andora-San Bartolomeo al Mare, la situazione del traffico ferroviario risulta ancora altamente deficitaria. Per i pendolari i ritardi sono ormai all’ordine del giorno, non solo per chi è diretto verso Genova, ma anche per chi ogni mattina deve recarsi a Sanremo e Ventimiglia.
Il treno 6202 delle 7.33 da Imperia Oneglia a Ventimiglia è stato soppresso lunedì 27 gennaio, mercoledì 29 gennaio, lunedì 3 febbraio e oggi, martedì 4 febbraio. “Arrivi in stazione e ti dicono che c’è il bus sostituivo che in alcuni casi non è mai arrivato – racconta una pendolare – Io ogni giorno devo raggiungere Ventimiglia per lavoro e non posso fare altro che ripiegare sulla macchina, perché il primo treno, dopo quello delle 7.33, passa da Porto Maurizio alle 8.24. La gente è esasperata, chi lavora in Francia perde ogni giorno due coincidenze. L’unica spiegazione che ci hanno fornito è che la causa della soppressione è la ‘mancanza di materiali’. Andare avanti in questo modo è davvero impossibile“.