Home, Politica — 6 febbraio 2014 alle 12:45

ALTERNATIVA TRICOLORE. “CHIEDIAMO A BURLANDO UNA TARGA IN MEMORIA DI COSSETTO NORMA” – “Studentessa gettata nella foiba di Surani dai partigiani di Tito”

In merito all’istituzione del “Giorno del Ricordo” avvenuto con la Legge 30 marzo 2004 n. 92, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 86 del 13 aprile 2004, grazie alla quale la “Repubblica Italiana riconosce il 10 febbraio quale “Giorno del Ricordo” al fine di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe”. Chiediamo […]

di Redazione

image

In merito all’istituzione del “Giorno del Ricordo” avvenuto con la Legge 30 marzo 2004 n. 92, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 86 del 13 aprile 2004, grazie alla quale la “Repubblica Italiana riconosce il 10 febbraio quale “Giorno del Ricordo” al fine di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe”.

Chiediamo al Governatore della Regione Liguria Claudio Burlando e al Sindaco di Genova Marco Doria, di far porre, all’interno del Teatro della Gioventù di Genova, una targa ricordo in memoria di Cossetto Norma, studentessa di anni 24 di S. Domenico di Visinada laureanda in lettere e filosofia, gettata nella foiba di Surani, dopo orrende torture, dai partigiani di Tito, la cui salma venne recuperata il 10 dicembre 1943 dai vigili del fuoco di Pola, alla quale l’Università di Padova, nel 1949, concesse la Laurea Honoris Causa, affinché il suo sacrificio possa essere d’esempio a tutti i giovani delle scuole di ogni ordine e grado, in modo tale da conservare la memoria e diffondere la conoscenza di quei tragici eventi del secondo dopoguerra.