Home, Imperia — 8 febbraio 2014 alle 07:58

PRESUNTE LOTTIZZAZIONI ABUSIVE A POGGI, RONCHI BRIGHEI E BORGO D’ONEGLIA. DIECI I PIANI PARTICOLAREGGIATI NEL MIRINO – Il Comune di Imperia ha inviato la documentazione alla Provincia

Il Comune di Imperia, a seguito dell’esposto presentato nei mesi scorsi dal “Coordinamento Case di Dolcedo” per presunte lottizzazioni abusive a Poggi, Ronchi Brighei e Borgo D’Oneglia, ha concluso l’esame di tutte le cartografie per individuare le abitazioni di nuova costruzione dal 2003 a oggi. Nel dettaglio, il Comune ha chiesto alla Regione Liguria una cartografia, datata 2012, relativa alle […]

di Redazione

Imperia-Poggi

Il Comune di Imperia, a seguito dell’esposto presentato nei mesi scorsi dal “Coordinamento Case di Dolcedo” per presunte lottizzazioni abusive a Poggi, Ronchi Brighei e Borgo D’Oneglia, ha concluso l’esame di tutte le cartografie per individuare le abitazioni di nuova costruzione dal 2003 a oggi. Nel dettaglio, il Comune ha chiesto alla Regione Liguria una cartografia, datata 2012, relativa alle zone indicate nell’esposto, e successivamente l’ha sovrapposta a una cartografia del 2003, già in possesso dell’ente, per verificare eventuali edificazioni non a norma di legge. Sono dieci i piani particolareggiati finiti nel mirino del Comune di Imperia che, così come richiesto, ha inviato tutta la documentazione alla Provincia. Toccherà ora alla Provincia verificare eventuali abusi o lottizzazioni e prendere i dovuti provvedimenti.

LA VICENDA

Il “Coordinamento Case di Dolcedo”, in relazione all’inchiesta della Procura della Repubblica di Imperia che ha portato al sequestro di 81 villette per lottizzazione abusiva nella Val Prino, ha denunciato, attraverso un esposto inviato al Comune di Imperia, alla Procura e alla Prefettura, “situazioni analoghe anche più gravi che sono state sanate o non sono state neppure prese in considerazione…“. Le zone indicate dal Coordinamento, nelle quali si sarebbero consumate le presunte lottizzazioni abusive, sono tre: Poggi, Borgo D’Oneglia e Ronchi Brighei.
La Provincia di Imperia, una volta appreso dell’esistenza dell’esposto, ha contattato il Comune di Imperia, richiedendo “un elenco completo dei titoli edilizi rilasciati nell’ultimo decennio relativamente alla realizzazione di nuovi fabbricati nelle aree in questione e una planimetria, su base catastale o aerofotogrammetria, con l’indicazione degli stessi”.