Attualità, Home — 7 febbraio 2014 alle 19:29

DANNI ALLE STRADE PROVINCIALI – L’ASSESSORE REGIONALE PAITA CHIEDE L’INTERVENTO DELL’ANAS PER I LAVORI DI RIPRISTINO

L’assessore alle Infrastrutture Raffaella Paita, nel corso dell’incontro con il ministro Maurizio Lupi ad Andora ha sottolineato come la situazione viaria in Liguria sia molto difficile , per questo la Regione Liguria ha richiesto che Anas intervenga e si sostituisca nella realizzazione e negli interventi di diverse strade provinciali, almeno una per realtà territoriale, come è avvenuto in altre regioni […]

di Gabriele Piccardo

STRADA FRANAL’assessore alle Infrastrutture Raffaella Paita, nel corso dell’incontro con il ministro Maurizio Lupi ad Andora ha sottolineato come la situazione viaria in Liguria sia molto difficile , per questo la Regione Liguria ha richiesto che Anas intervenga e si sostituisca nella realizzazione e negli interventi di diverse strade provinciali, almeno una per realtà territoriale, come è avvenuto in altre regioni italiane colpite dal maltempo. La richiesta dell’assessore Paita è stata accolta positivamente dal presidente Anas Pietro Ciucci, ma richiederà la valutazione e un intervento del Consiglio dei Ministri.

L’altra domanda rivolta al ministro Lupi da Paita ha riguardato i finanziamenti della tratta Andora-Finale Ligure. A fronte dei passi avanti progettuali compiuti in questi anni, arrivando a un progetto validato e alla firma di un protocollo da parte di tutti i comuni coinvolti, bisogna ora assolutamente avere un confronto sul tema dei finanziamenti per arrivare al Cipe”, ha detto l’assessore ligure.

Il ministro Lupi ha riconosciuto le esigenze pianificatorie e la priorità di quest’opera , ipotizzando un avvio dei lavori attraverso lotti costruttivi da 200-250 milioni, a fronte di un’opera il cui costo complessivo è di 1,5 mld.

All’incontro di Andora con il ministro Lupi nella delegazione della Regione Liguria erano presenti anche gli assessori all’Ambiente e Trasporti Renata Briano e Enrico Vesco, con Franco Siccardi, presidente della fondazione Cima struttura scientifica partner di Protezione Civile e il direttore di Arpal Roberto Giovanetti.