Home, Rubriche — 10 febbraio 2014 alle 13:00

CUCINarte – LA RICETTA DELLA SETTIMANA: “Orata al sale”

Luca Romeo, classe 1986, è un giovane chef imperiese che, ogni settimana, regalerà ai lettori di Imperiapost una ricetta nuova, tradizionale e soprattutto gustosissima! Con la cura e l’attenzione che contraddistinguono la sua cucina ogni piatto diventa una sinfonia di sapori tutta da scoprire. ORATA AL SALE   RICETTA PER 4 PERSONE TEMPO INDICATIVO 50 MINUTI (VARIA SPESSO A SECONDA […]

di Selena Marvaldi

CUCINARTELuca Romeo, classe 1986, è un giovane chef imperiese che, ogni settimana, regalerà ai lettori di Imperiapost una ricetta nuova, tradizionale e soprattutto gustosissima! Con la cura e l’attenzione che contraddistinguono la sua cucina ogni piatto diventa una sinfonia di sapori tutta da scoprire.

ORATA AL SALE

 

RICETTA PER 4 PERSONE

TEMPO INDICATIVO 50 MINUTI (VARIA SPESSO A SECONDA DELLA GRANDEZZA DEL PESCE)

INGREDIENTI:

  • 2 orate da 500 gr. l’una
  • 2 kg. di sale grosso
  • Erbe aromatiche q.b.
  • 1 limone
  • Olio extravergine d’oliva q.b.

Preparazione: Versate il sale grosso in un’ampia pirofila da forno, formando uno strato di almeno 1 centimetro. Lavate e asciugate le orate. Praticate un taglio lungo la pancia dei pesci puliti e togliete le interiora, facendo attenzione a lasciare intatte la pelle e le squame. Accendete il forno a 170/180°C. Salate leggermente l’interno delle orate e inseritevi alcune fettine di limone e le erbe aromatiche (aglio, prezzemolo, rosmarino, timo, menta,quelle che piu vi piacciono) Sistemate le orate sopra il sale e ricopritele con altrettanto sale. Ricordate che i pesci devono essere totalmente avvolti dal sale. Compattate bene servendovi delle vostre mani bagnate.

Infornate immediatamente e lasciate cuocere per circa 40 minuti. Una volta cotte, togliete le orate dal forno e rompete subito la crosta di sale (potete usare il dorso della lama di un coltello). Trasferite su un piatto, sfilettate e servite in tavola con un filo di olio d’oliva. Accorgimenti: Per questa ricetta, è meglio che le orate che acquistate non siano troppo piccole, perché tenderebbero a seccarsi e a diventare asciutte e stoppose: da 500 grammi l’una vanno più che bene. Se invece le prendete piccole, diminuite il tempo di cottura. Ricordatevi di non togliere le squame o rischierete che, in cottura, i vostri pesci diventino una poltiglia. Una volta che i pesci sono cotti, estraeteli immediatamente dalla crosta di sale, altrimenti la polpa tenderà ad assorbire troppo sale e ad asciugarsi.