Home, Politica — 10 febbraio 2014 alle 20:43

CONSIGLIO COMUNALE – QUESTION TIME SULLA PROTEZIONE CIVILE. LUCA FALCIOLA (FI): “Dall’Amministrazione è giunta una risposta evasiva e fumosa”

“In Consiglio Comunale ho sollevato il problema della carenza di fondi per la Protezione Civile del Comune di Imperia, un gruppo meraviglioso di volontari, uomini e donne che con passione sempre crescente operano sul territorio comunale in situazioni di grave rischio”. A scrivere è il consigliere comunale di Forza Italia Luca Falciola a seguito della risposta dell’assessore all’ambiente Nicola Podestà […]

di Gabriele Piccardo

Luca Falciola
“In Consiglio Comunale ho sollevato il problema della carenza di fondi per la Protezione Civile del Comune di Imperia, un gruppo meraviglioso di volontari, uomini e donne che con passione sempre crescente operano sul territorio comunale in situazioni di grave rischio”.
A scrivere è il consigliere comunale di Forza Italia Luca Falciola a seguito della risposta dell’assessore all’ambiente Nicola Podestà sui fondi da destinare alla Protezione Civile comunale.
“Quando le Istituzioni consigliano ai cittadini di rimanere a casa, i volontari si apprestano ad uscire ed a vigilare affinché gli imperiesi non corrano gravi problemi.
Quando vi è un’emergenza possiamo essere certi di notare in città e nelle nostre vallate gli “uomini in giallo” pronti a rischiare in prima persona.
Ho esplicitamente chiesto, attraverso la mia question-time, quale tipo di indirizzo politico-finanziario sarà garantito dall’Amministrazione al fine, di consentire alla Protezione Civile, di avere uno stanziamento degno di nota e che possa essere realmente utile e non solo un formalismo dovuto.
I nostri volontari devono avere le dotazioni di sicurezza più opportune e mi riferisco alle tute, ai caschi, alle dotazioni antinfortunistiche, ai mezzi revisionati e tenuti con cura, non si chiede l’inutile ma semplicemente il doveroso.
Non da ultimo ritengo opportuno che l’Amministrazione si impegni ad intervenire in merito alla sede della Protezione Civile di Via Airenti, una struttura che presenta evidenti problemi di manutenzione al suo interno.
Non credo sinceramente che i finanziamenti regionali auspicati, ritengo, con troppa buona fede dall’Assessore, possano realmente migliorare la situazione ed ho esaurito la speranza di intravedere da parte dell’ Amministrazione Regionale un reale interessamento al nostro territorio.
Lo scorso anno a bilancio sono stati stanziati solo 7.000 euro, credo sia doveroso che quest’anno pervenga un segnale importante, non solo un grazie ma una reale inversione di tendenza ed una presa di consapevolezza del ruolo importantissimo che la Protezione Civile riveste sul territorio.
Purtroppo dall’Amministrazione è giunta una risposta evasiva e fumosa, non sono riuscito ad intravedere una reale presa di posizione, speravo che si parlasse realmente di numeri ma ahimè non siamo andati oltre alle buone intenzioni e con le buone intenzioni andiamo poco lontano“.