Attualità, Home — 11 febbraio 2014 alle 14:47

CONCLUSA L’AUTOPSIA SUL CORPO DELLA PICCOLA MICHELLE. UCCISA DA UN’INFEZIONE DIFFUSA – Questo il primo verdetto. Scatta la profilassi a scuola

Si è tenuta questa mattina l’autopsia sul corpo della piccola Andrea Michelle Salerno, la bambina di 6 anni morta domenica sera all’interno della sua abitazione in via Amendola a Imperia Oneglia dove viveva con i genitori e il fratellino di un anno più grande. La morte, in base all’esame autoptico eseguito dalla dottoressa Simona Del Vecchio, è stata causata da […]

di Mattia Mangraviti

image

Si è tenuta questa mattina l’autopsia sul corpo della piccola Andrea Michelle Salerno, la bambina di 6 anni morta domenica sera all’interno della sua abitazione in via Amendola a Imperia Oneglia dove viveva con i genitori e il fratellino di un anno più grande. La morte, in base all’esame autoptico eseguito dalla dottoressa Simona Del Vecchio, è stata causata da uno shock settico infettivo diffuso che ha interessato tutti gli organi, cervello compreso. Per accertare la causa dell’infezione sarà necessario attendere ulteriori esami sui liquidi e sui tessuti. Non sono escluse meningite o complicazioni dell’influenza (ad esempio miocardite).
È già stata allertata la direzione didattica dell’istituto che frequentava la bambina per invitare gli alunni e gli insegnanti della classe prima a recarsi mercoledì 12 febbraio alle ore 15 al reparto di Malattie infettive dell’Ospedale di Sanremo (Padiglione Giannoni) per una opportuna informativa e per la somministrazione dei farmaci previsti per questi sospetti diagnostici. Esclusa la necessità di una disinfezione dei locali scolastici.