Home, Politica — 11 febbraio 2014 alle 19:48

“VI ABBIAMO CHIESTO DI TIRARE LA TRADECO PER LA COLLOTTOLA E OBBLIGARLI ALL’ADEMPIMENTO DEL CONTRATTO” – L’intervento di Piera Poillucci (FI) /VIDEO

Durante il consiglio comunale di ieri sera, il capogruppo di Forza Italia, Piera Poillucci, si è espressa sull’appalto di raccolta dei rifiuti solidi urbani mettendo in evidenza alcune criticità. “Nelle ultime due commissioni consiliari, – ha detto Piera Poillucci – non so se avete sentito, è inutile che ci veniamo a raccontare delle fandonie, il dott. Lomurno di Tradeco ha […]

di Gabriele Piccardo

Piera Poillucci
Durante il consiglio comunale di ieri sera, il capogruppo di Forza Italia, Piera Poillucci, si è espressa sull’appalto di raccolta dei rifiuti solidi urbani mettendo in evidenza alcune criticità.

“Nelle ultime due commissioni consiliari, – ha detto Piera Poillucci – non so se avete sentito, è inutile che ci veniamo a raccontare delle fandonie, il dott. Lomurno di Tradeco ha riferito, su precisa domanda del consigliere Fossati che non sa quando la raccolta differenziata sarà a regime, presumibilmente 150 giorni, forse sei mesi e noi invitiamo i nostri concittadini alla delazione, denunciate quello che butta la roba fuori, ma stiamo scherzando?

Questa città è sporca e mal servita a fronte di un il servizio che costa molto di più di quello che faceva EcoImperia, noi dobbiamo dirlo a nostri concittadini, non dobbiamo raccontare una favola e poi usciamo e vediamo quello che c’è la fuori. Ma vivete qui dentro o la fuori? E non mi piace l’approccio che ho visto anche in commissione dove chi fa domande è il rompiscatole dell’opposizione e dall’altra parte l’amministrazione e la Tradeco, io trovo questa impostazione sbagliatissima. Sbagliata perché innanzi tutto noi siamo i padroni di Tradeco, siamo coloro che paghiamo la Tradeco e dobbiamo esigere un servizio fatto in un certo modo in base alle clausole che ilo contratto che vede. Mi sembra che questa amministrazione continui ad avere una mano troppo lasca.

Nessuno – prosegue il capogruppo di Forza Italia – vi ha chiesto di risolvere il contratto, noi vi abbiamo chiesto di tirare la Tradeco per la collottola e obbligarli all’adempimento perché il contratto è un contratto a prestazioni corrispettive come tutti i contratti ad appalto, io pago un servizio e se tu mi fai un servizio a metà io ti pago la metà. Noi tutto abbiamo firmato approvato questo contratto credendo che nel contratto, e c’è scritto, che se io sono un cittadino virtuoso e che fa pochissima indifferenziata avrò una bolletta meno onerosa ma sempre il dott. Lomurno ci viene a dire che ce lo siamo sognato. Sapete a cosa serve la tesserina? Serve a sapere se io butto i rifiuti a Imperia o a Mendattica. Questo significa tracciabilità dei rifiuti per il sig. Lomurno e nessuno dice niente”.