Attualità, Home — 12 febbraio 2014 alle 18:50

TRENO DERAGLIATO ANDORA, DEMOLITA PARTE DELLA TERRAZZA PERICOLANTE – I lavori dovrebbero terminare in 48 ore

Sono iniziati oggi i lavori di demolizione della terrazza franata sulla linea ferroviaria Genova-Ventimiglia il 17 gennaio scorso, causando il deragliamento dell’ Intercity 660. Come si legge in una nota di ADNkronos, una macchina operatrice, attrezzata con particolari pinze taglia cemento, ha iniziato a sgretolare la terrazza/parcheggio appoggiata sulla collina che fiancheggia i binari. Questa operazione è fondamentale per procedere […]

di Redazione

demolizione terrazza andoraSono iniziati oggi i lavori di demolizione della terrazza franata sulla linea ferroviaria Genova-Ventimiglia il 17 gennaio scorso, causando il deragliamento dell’ Intercity 660.
Come si legge in una nota di ADNkronos, una macchina operatrice, attrezzata con particolari pinze taglia cemento, ha iniziato a sgretolare la terrazza/parcheggio appoggiata sulla collina che fiancheggia i binari. Questa operazione è fondamentale per procedere alla successiva rimozione del locomotore e delle quattro carrozze.
Sono stati effettuati anche i rilievi del fondale per il posizionamento della chiatta che sarà utilizzata per il recupero, via mare, del locomotore. Nel frattempo squadre specializzate proseguiranno la realizzazione della struttura in micropali che stabilizza il fronte della frana.
Gli interventi sulla infrastruttura ferroviaria, interessata dalla frana di Andora, sono stati avviati lunedì 3 febbraio, quando la procura di Savona ha autorizzato Rfi a entrare nelle aree sequestrate e il sindaco ha emesso l’ordinanza che consente di occupare le aree di proprietà di privati per ragioni di pubblica utilità.
In questi giorni, le squadre tecniche di Rete Ferroviaria Italiana e gli operai e i tecnici di ditte esterne specializzate hanno effettuato rilievi topografici, hanno controllato lo stato di terreni e dei fabbricati e messo in opera le reti chiodate per stabilizzare il fronte franato. Il collegamento ferroviario, secondo quanto annunciato dal ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Maurizio Lupi, sarà ripristinato entro cinque settimane.
I lavori, favoriti dalle buone condizioni atmosferiche, sono controllati anche dai periti tecnici della procura di Savona.