Home, Imperia — 15 febbraio 2014 alle 11:25

L’ODISSEA DI UNA NOSTRA LETTRICE ALLE PRESE CON UN ESAME GINECOLOGICO ALL’OSPEDALE DI IMPERIA – “La prossima volta mi recherò presso una struttura privata”

Una nostra lettrice ci scrive per raccontare l’odissea vissuta all’ospedale di Imperia dove si era recata per effettuare un esame ginecologico. “Mi reco presso l’Ospedale di Imperia per effettuare un tampone vaginale. L’orario indicato sul sito dell’Ospedale per effettuare tale esame è dalle 7 alle 8.30, senza bisogno di prenotare. E’ necessario pagare prima il ticket, peccato che gli sportelli […]

di Redazione

Ospedale Imperia

Una nostra lettrice ci scrive per raccontare l’odissea vissuta all’ospedale di Imperia dove si era recata per effettuare un esame ginecologico.

“Mi reco presso l’Ospedale di Imperia per effettuare un tampone vaginale. L’orario indicato sul sito dell’Ospedale per effettuare tale esame è dalle 7 alle 8.30, senza bisogno di prenotare. E’ necessario pagare prima il ticket, peccato che gli sportelli aprano alle 7.45. Allora mi chiedo… che senso ha indicare le 7 come orario di inizio se non è possibile rispettarlo?

Un’altra cosa: una volta fatto l’esame bisogna portare personalmente le provette presso il laboratorio analisi dopo aver preso il numero ed aver fatto la coda… dopodiché e’ necessario tornare allo sportello ticket per pagare un altro importo (perché non pagare tutto subito?), dopo naturalmente aver fatto altra coda, e poi finalmente tornare al laboratorio analisi per consegnare la ricevuta di avvenuto pagamento. Ma io mi chiedo: fare le cose più semplici e lineari è così difficile? E aggiungo, che il personale medico e impiegatizio si metta d’accordo, perché ognuno dice una cosa diversa dall’altro. Io personalmente la prossima volta mi recherò presso una struttura privata”.