Attualità, Home — 16 febbraio 2017 alle 19:27

PORTO DI ONEGLIA PUNTO DI STOCCAGGIO NEL PROGETTO DI AMPLIAMENTO DI MONTECARLO. FURIA CAPACCI CONTRO I RICORSI: “NON ESISTE IL MONOPOLIO DI POCHI. COSI’ RESTEREMO UN PAESE”

Il Sindaco di Imperia Carlo Capacci è un fiume in piena dopo aver appreso la notizia delle due opposizioni
presentate in Comune dalla Compagnia Maresca e dalla società Marittima Service Group contro…

di Redazione

collage_capac_montecarlo2

Il Sindaco di Imperia Carlo Capacci è un fiume in piena dopo aver appreso la notizia delle due opposizioni presentate in Comune dalla Compagnia Maresca e dalla società Marittima Service Group contro l’affidamento in concessione, sino al 2020, alla società monegasca Società Bouygues Travaux Publics, nell’ambito del progetto di ampliamento del Principato di Monaco, di un’area per lo stoccaggio temporaneo di materiale inerte ubicata nel bacino di Imperia Oneglia ex Olea tra la Foce del Torrente Impero e lo specchio acqueo del porto di Oneglia e l’area a terra della Dogana di Imperia di mq 3.989.

“E’ ora di finirla. A Imperia non esiste il monopolio di pochi, i quali, per altro, avrebbero anche occasione di lavorare nell’ambito di questo progetto - dichiara Capacci, contattato da ImperiaPost – Sino a che non riusciremo a far scattare il passaggio mentale che la nostra città deve diventare aperta a tutti coloro i quali vogliono investire e creare opportunità di lavoro, saremo condannati a restare un paese, quale siamo oggi”.

“Per quanto concerne la Compagnia Maresca – conclude Capacci – ricordo che quando volevamo fare un parcheggio gratis per cittadini imperiesi in area portuale, al fianco di quello adiacente allo stabilimento Agnesi, si è opposta. Trovo vergognoso e inaccettabile che cinque persone tengano in pugno un trentesimo della superficie della città”.