Attualità, Home — 1 marzo 2017 alle 18:01

SCIOPERO NAZIONALE PESCATORI. DELEGAZIONE IMPERIESE A ROMA. LA PROTESTA CONTINUA A OLTRANZA:”LE ISTITUZIONI SI SONO IMPEGNATE A MODIFICARE LA NORMA, MA ATTENDIAMO…”/FOTO E VIDEO

Continua ad oltranza la manifestazione dei pescatori di tutta Italia a Roma.

di Gaia Ammirati

pesca_roma

Continua a oltranza la manifestazione dei pescatori di tutta Italia a Roma. Nella giornata di ieri, martedì 28 febbraio, le varie marinerie del paese, inclusa una delegazione di Imperia, accompagnata dall’assessore regionale Stefano Mai, si sono recate dinnanzi Montecitorio per protestare contro la legge 154 e le sanzioni previste.

La protesta è iniziata in modo acceso, con l’esplosione di due bombe carta e con il ferimento di due persone. Durante la giornata, però, la manifestazione è continuata senza problemi fino alle 20. Alcuni rappresentanti delle marinerie, inclusi alcuni di Imperia, hanno deciso di rimanere a Roma anche la notte, ricominciando la protesta questa mattina, mercoledì 1 marzo, fino alle 15. Si ricomincia domani, giovedì 2 marzo, dalle 9 alle 19.

L’avvocato Carola Matta, rappresentante dei pescatori liguri, contattata da ImperiaPost, ha fornito aggiornamenti sulla situazione.

Nella giornata di ieri, presso la presidenza della camera dei deputati, abbiamo firmato un documento tra Associazioni Marinerie d’Italia e d’Europa, presidente Calderoli, altri delegati e me, come rappresentante dei pescatori liguri, con il quale si sono impegnati a modificare la normativa. Ora, però, siamo in attesa di un documento ufficiale o di chiedere eventualmente una sospensione della normativa finchè non verranno presi dei provvedimenti. Oggi fino alle 15 avevamo la piazza a disposizione, e ci diranno dove potremo continuare a presenziare. Nel frattempo sono fermi a livello nazionale tutti i porti e le filiere ittiche”.

Oggi siamo stati ancora in piazza – raccontano i pescatori imperiesi - alcuni devono rientrare ovviamente, qui continuano ad oltranza anche domani. Ci organizzeremo per dare il cambio”.

“Lo sciopero continua e saremo ancora di più - racconta Giovanni Lo Coco, della delegazione dei Pescatori Siciliani che è stato a Imperia per il vertice dell’Associazione Marinerie d’Italia e d’Europa il 19 novembre 2016 - Domani dalle 9 alle 19 si ricomincia, saremo di fronte a Piazza Venezia e uniti continueremo a manifestare”.

 
 
 
POPUPOKLANT